Crea sito

Pane di Altamura DOP

 

 

 

Prodotto DOP

Reg. CE 1291 del 18.07.2003

Pubblicata sulla GUCE L. 181 del 19.07.2003

 

 

 

 

Ecco a voi sua maestà “Il pane di Altamura”, ufficialmente il primo prodotto in Europa a fregiarsi del marchio DOP nella categoria merceologica ”Panetteria e prodotti da forno”.

Fasi di produzione

Il Pane di Altamura è un prodotto di panetteria ottenuto dal rimacinato di semola di grano duro, ricavato dalla macinazione di grani duri delle varietà «appulo», «arcangelo», «duilio» e «simeto» prodotte nel territorio delimitato nel disciplinare di produzione, da sole o congiuntamente in ragione almeno dell’80%, purché prodotte nel medesimo territorio.

Il prodotto si ottiene secondo l’antico sistema di lavorazione che prevede l’uso di lievito madre o pasta acida — sale marino — acqua.

All’atto dell’immissione al consumo deve presentare le seguenti caratteristiche:
— la pagnotta dal caratteristico profumo di peso non inferiore a 0,5 Kg, presenta due forme tradizionali, la prima delle quali, denominata localmente «U sckuanète = pane accavallato», è alta, accavallata, senza baciatura ai fianchi; l’altra più bassa, localmente denominata «a cappidde de prèvete = a cappello di prete», non presenta baciatura.
— La crosta deve possedere uno spessore non inferiore a 3 mm.; la mollica, di colore giallo paglierino, presenta una omogenea alveolazione; l’umidità non deve superare il 33%.

 

Zona geografica

L’area geografica delimitata dove sono prodotti i grani impiegati e le semole rimacinate comprende i territori dei Comuni di Altamura, Gravina di Puglia, Poggiorsini, Spinazzola e Minervino Murge, in provincia di Bari, secondo la delimitazione riportata all’articolo 5 del disciplinare di produzione.

La zona di produzione del «Pane di Altamura» coincide con il territorio definito al primo paragrafo, nel quale, nel corso dei secoli si è consolidata l’elaborazione del prodotto originatosi, nel 1500, nel Comune di Altamura, in provincia di Bari.

 

Impianti di produzione

Gli impianti per la produzione del pane devono essere alimentati preferibilmente a legna o a gas, in maniera indiretta o diretta, con le deroghe consentite dalla legge.

 

Prova dell’origine

Relativamente ai controlli per l’attestazione dell’origine della produzione della DOP «Pane di Altamura», la prova di essa è certificata dall’organismo di controllo sulla base di numerosi adempimenti cui si sottopongono i produttori di materia prima e i panificatori interessati, nell’ambito dell’intero ciclo produttivo.

 

(Fonti della descrizione: Consorzio per la tutela del Pane di Altamura)

 

 

Be Sociable, Share!

, ,

3 Responses to Pane di Altamura DOP

  1. adele 3 gennaio 2013 at 8:10 am #

    Gian è buonissimo…sai che arriva anche da noi, ma chiaramente è un pò gommoso perchè è nell’involucro di carta…ogni tanto lo compro!

    • saporipuglie 3 gennaio 2013 at 10:27 am #

      Se vieni a trovarmi te lo faccio assaggiare, magari condito solo con un po’ di olio nostrano.

  2. Barbara 3 gennaio 2013 at 1:27 pm #

    Anche a me! 😉

Lascia un commento

Powered by WordPress. Designed by WooThemes