Tortino di zucchine | con fonduta di Ragusano e vellutata di pomodorini

Tortino di zucchine con  fonduta di Ragusano e vellutata di pomodorini. Il tortino di zucchine e fonduta  si presta ad essere servito come antipasto, particolare e gustoso per i vegetariani, ottimo come secondo .Diversi sono i modi e le versioni per preparare questo tortino questo è il mio.

Tortino di zucchine

Ingredienti per 10 persone

 Difficoltà media

Tempo di cottura 2 ore

  

  • 1kg di zucchine
  • 4 tuorli
  • 50 gr di farina
  • 500  ml di latte fresco
  • 70 gr di burro
  •  albumi montati a neve
  • Mandorle tritate tostate
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere Per la fonduta:
    • 300 g di Ragusano
    • 2 tuorli
    • 50 g di burro
    • ½ di latte

     

    Per la vellutata

    • 500 g di salsa di pomodoro
    • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • 20 g di basilico

     

    Per la decorazione:

    Foglie di basilico

    Dadini di avocato

    Ragusano grattugiato

    Occorrente :

    10 formine individuali di 8 cm

     

    Preparazione:

    1. Prendete le zucchine lavate e tagliatele a rondelle e cuocetele per una decina di minuti con il latte e sale ( 300 ml ) girando in continuazione.

    2. Fare la besciamella:sciogliete 40 gr di burro in una casseruola unendo la farina e mescolate fino a farla ingiallire.

    3. Versate poi il restante latte lentamente, mescolate continuando a cuocere fino ad ottenere una besciamella densa.

    4.  Regolate di sale e pepe e spolverate la noce moscata.

    5- Quando la besciamella è fredda unite le zucchine (un po’ frullate e un po’ intere), il parmigiano  la maggiorana e le mandorle  tritata.

    6. Aggiungere delicatamente alle zucchine   il albume montato a neve .

    7.  Imburrate piccoli stampi, spolverateli con pangrattato e, in ultimo, versate il composto.

    8.  Per la cottura sono sufficienti 35 minuti in forno a 180°C

    Per la fonduta

    1.  Portate il latte ad ebollizione , poi lasciar raffreddare fino a circa a 80°c.

    2. Incorporarvi il Ragusano grattugiato.

    3.Legare in fine con il burro e i tuorli , mescolando bene con l’iuto di una frusta .

    4. Tenere a caldo a bagnomaria.

    Per la vellutata

    1. Scaldare la salsa di pomodoro e frullarla con l’olio extravergine di oliva a crudo e il basilico .

    2. Conservare in caldo a bagnomaria

    Presentazione

    Al momento di servire capovolgere la formina al centro del piatto , ricoprendo con la metà con la fonduta e metà con la vellutata .

    Decorare con del ragusano grattugiato , avocato a dadini e delle gocce di olio biologico.

    un bacio grande

    una ricetta rivisitata da me

     

     

Print Friendly
antipasti vegetariani , ,

Informazioni su Alessandra

Amo il mio fantastico mondo Sono nata in un piccolo villaggio in Colombia. Molto giovane mi sono innamorata ed è nato Christian, mio figlio. Mi sono trasferita a Bogotà, dove mio fratello aveva appena aperto un ristorante italiano. Ero stanca di vivere nel piccolo paese dove ero nata e cercavo un significato diverso nella mia vita. Così ho cominciato a capire, sperimentare in cucina. Ma per me non era mai abbastanza. Volevo andare avanti, fare progressi. Chiesi a mio fratello missionario, appena rientrato in Colombia di portarmi con lui in Italia, volevo cambiare vita. Della Colombia ricordo i frutti mangiati con la buccia, gli alberi sui quali mi arrampicavo, il rapporto con la natura così presente. E poi la musica, il calore della gente, i sorrisi, i colori. E' tutto rigoglioso e colorato nel mio paese. Queste immagini sono quelle che riproduco nei miei piatti. Ogni volta che posso torno in Colombia. Per me cucinare è una scoperta, un'arte, un'esperienza che non finisce mai. Un'esperienza che è variegata come è stata la mia vita e sempre diversa.

Precedente cucina con Sonia il suo secondo libro Successivo Macarons . ganache al cioccolato bianco ricetta

8 commenti su “Tortino di zucchine | con fonduta di Ragusano e vellutata di pomodorini

Lascia un commento