Panissa genovese fritta

La panissa mi piace! È tipica della mia cara Liguria, un piatto regionale. Ingredienti semplici e salutari, di grande gusto!
Si mangia come antipasto, aperitivo, come secondo o quando viene la voglia.

Ingredienti:
300 gr farina di ceci
1 l acqua
5 gr sale
olio per friggere

Panissa

Setacciare la farina di ceci in una ciotola grande. Aggiungere il sale e poco alla volta l’acqua, mescolando con una frusta per non creare grumi. Quando il composto della panissa sarà liscio trasferirlo in un tegame e cuocere a fuoco basso mescolando sempre con la frusta. Ad un certo punto il composto risulterà più sodo ora potete usare un cucchiaio di legno. Proseguire fino a quando il composto della panissa non si stacca dalle pareti della pentola. Questa operazione richiede ahimè circa 60 minuti.

Prendete uno stampo da plumcake e spennellatelo di olio, versate la panissa e pressatela bene. Coprirla con la pellicola e lasciatelo in frigo per almeno 2 ore. A questo punto il composto della panissa risulterà sodo. Tagliarlo a fette e poi a listarelle di 4 / 5 cm. Friggiamo la panissa in abbondante olio di semi e mangiarla calda.
La panissa è ottima mangiata calda ma il panetto non fritto può essere congelato e fritto in un secondo momento. Io non sono mai riuscita a metterlo nel freezer, l’ho preparato e mangiato subito.

Visitate la mia pagina facebook e seguitemi!

(Visited 1.224 times, 1 visits today)
Precedente Tortino di riso e piselli Successivo Torta alle castagne