Del recente viaggio in Germania mi sono rimasti impressi i dolci… lo strudel di mele e il gelato alla vaniglia sono due cose che in Italia ho mangiato spesso, fin da piccola. Embè, direte voi, che avranno mai di speciale? ehhhh, ti servono lo strudel bello bollente, sottoforma di tranci enormi, spolverati di zucchero a velo e cannella, con ghirigori di cioccolato fuso, disposti su un piatto altrettanto enorme con due fette di frutta fresca, una bella palla di gelato alla vaniglia bourbon e panna montata… insomma, un sogno! vi posto le foto, e poi vedrete! 😀 insomma, fatto sta che qualche domenica fa, presa da una certa malinconia bavarese, mi sono cimentata a fare sia lo strudel che il gelato…. la ricetta dello strudel l’ho presa da Rita del Blog Morti di fame, mentre per il gelato, non avendo gelatiera, ho seguito la ricetta di Araba felice con il suo “Gelato furbo” (con qualche modifica 🙂 )

Allora… lo strudel era ottimo ma la prossima volta apporterò modifiche, per via di alcuni errori che vi citerò. Il gelato era stupefacente, una ricetta stupenda e non finirò mai di ringraziare Arabafelice! 🙂 anzi, stasera ci affondo il cucchiaio, ancora ne ho un pò 😉

vi elenco le ricette!

strudel gelato

STRUDEL DI MELE o APFELSTRUDEL

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

per la pasta:

  • 250 gr farina 
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio d’olio
  • 2 dl. di acqua calda

per il ripieno:

  • 2 mele
  • 2 cucchiai di pan grattato 
  • un pugno di uvetta 
  • succo di limone
  • un cucchiaio di mandorle sfilettate 
  • aroma al rum
  • cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaio di zucchero

20 gr di burro per ungere la sfoglia, zucchero a velo e cannella in polvere per decorare (il burro si può omettere e si può usare tranquillamente un olio leggero)

PROCEDIMENTO:

In una terrina versare la farina, l’uovo, il sale e l’olio e cominciare ad impastare. Versare a filo l’acqua fino ad ottenere un composto non appiccicoso. Formare una palla e far riposare in un luogo fresco per almeno 20 minuti. Nel frattempo, affettare le mele sbucciate con la mandolina e versarci sopra il succo di limone, la cannella e un pò di zucchero. Mettete l’uvetta ammollo in acqua tiepida con l’aroma al rum. Preparate un canovaccio pulito, stendetelo sul tavolo ed infarinatelo. Stendere la sfoglia sul canovaccio il più sottile possibile. Infarinatevi le mani e passate i dorsi sotto i bordi della sfoglia, cercando di allargarla il più possibile senza romperla. Non siate tentati dall’aggiungere farina o reimpastare, pena una pasta durissima 🙁

A questo punto, ungete la sfoglia con un pò di olio o burro fuso e poi versare il pangrattato lasciando i bordi liberi. Scolate le mele dal succo, distribuitele lasciando sempre i bordi della sfoglia libera, versateci sopra le mandorle a lamelle, l’uvetta strizzata e un pò di cannella. A questo punto, aiutandovi con il canovaccio, arrotolate lo strudel su se stesso, sigillando bene i bordi (come se fosse un pacchetto regalo 🙂 ) e poi ungete di nuovo la sfoglia sopra. Infornate in forno caldissimo, 220° per 20 minuti. Appena esce dal forno, spolverizzatelo con zucchero a velo e cannella e servitelo bello caldo! 🙂

***per il tutorial su come si stende la pasta cliccate qui ***

Lo strudel mi è riuscito bene, ma ho fatto i seguenti errori:

  1. Volendo creare 3 ministrudel dalla stessa sfoglia, mi sono accorta di averla tagliata nel verso sbagliato quindi ho reimpastato! sbagliatissimo!!! si è indurita da morire… 🙁
  2. Temendo che le mele buttassero fuori troppa acqua, ho aggiunto più pangrattato. E l’interno è risultato un pò secco.
  3. Le mele l’ho tagliate a mano e sono rimaste troppo croccanti.

Giuro, non faceva schifo! 😀 l’ultimo pezzo l’ha gradito il gatto… grrrr! è salito sul tavolo, ha dato una leccata e con la coda stava spolverando via lo zucchero a velo… 🙁

 

GELATO VELOCE ALLA VANIGLIA SENZA GELATIERA

Dose per  4 porzioni abbondanti:

  • 2 tubetti di latte condensato zuccherato (circa 350 gr)
  • 450 ml di panna da montare (ho usato quella vegetale)
  • aroma alla vaniglia o i semi di mezza bacca di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore bourbon o vov (o altro a vostra scelta, ma se volete sentire il sapore di vaniglia usatene uno leggero, impalpabile. Io ho usato una grappa fruttata tedesca)


PROCEDIMENTO:
In una ciotola mescolare il latte condensato, l’aroma alla vaniglia o i semini e il liquore. A parte montare la panna soda. Mescolare il composto di latte condensato alla panna, mescolando dal basso verso l’alto per non farla smontare. Versare il composto in un bel contenitore a vostra scelta e mettere in freezer almeno 7-8 ore. Tiratelo fuori pochi minuti prima di servirlo. Ma non potete capire quanto è buono!!!!!!!!!!! La prossima volta userò la panna normale, perchè la vegetale è già dolce, il latte condensato anche ed è venuto un pò troppo dolce… ma a me piace!!! 🙂 Come dice anche Arabafelice, il liquore serve solo per non far ghiacciare troppo il gelato, non si sentirà minimamente il sapore.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.