Un nome scenografico ahahaha effettivamente, sono molto raffinati! 🙂 piatto leggermente elaborato, ma con circa un’ora e mezzo porterete a tavola ravioli fatti con le vostre mani adagiati su un letto di cremose zucchine. I gamberetti, poi, si sposano alla perfezione con le zucchine! Per la ricetta ho preso spunto da QUI modificando il ripieno e la salsa 🙂

[banner]

INGREDIENTI (per circa 30 ravioli):

per la pasta:

  • 200 gr farina 00
  • 200 gr farina di semola (semolino)
  • 2 uova
  • acqua salata q.b.

per il ripieno:

  • 3 patate grosse
  • 500 gr di gamberetti sgusciati
  • sale
  • pepe

per la crema di zucchine:

  • 3 zucchine grandi
  • 1 cucchiaio d’olio d’oliva
  • un cucchiaino di dado granulare vegetale
  • prezzemolo
  • aglio
  • una confezione di crema per cucinare Fiorello
  • pepe
  • un cucchiaio di parmigiano grattugiato

PROCEDIMENTO:

Lessare le patate in abbondante acqua salata, farle cuocere fino a che saranno morbide. Nel frattempo, lessare i gamberetti in acqua bollente salata per 5 minuti (ho usato quelli surgelati, li ho fatti cuocere 10 minuti dal momento che l’acqua stava bollendo). Appena saranno cotti i gamberetti e le patate, sbucciate e schiacciate le patate con uno schiacciapatate e tritate in un mixer i gamberetti. Amalgamate i due composti con un pizzico di sale  e di pepe e lasciate riposare il ripieno in frigorifero. Prepariamo la crema. Laviamo e spuntiamo le zucchine e tagliamole a cubetti. Facciamole rosolare in padella con l’olio, il prezzemolo, l’aglio ed il dado granulare, aggiungendo mezzo bicchiere d’acqua. Facciamo cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti o fino a che non diventeranno tenere. Facciamole raffreddare poi, con l’aiuto di un tritatutto, tritiamole fino a  ridurle in crema. Rimettiamole in padella con la crema per cucinare Fiorello ed una spolverata di parmigiano. Teniamo tutto da parte, scalderemo la crema mentre cuociono i ravioli.

Ora prepariamo l’impasto per i ravioli. Sulla tavola facciamo una fontana con le due farine setacciate, al centro aggiungiamo le due uova e, con l’aiuto di una forchetta, incorporiamo un pò di farina. Aggiungiamo poi tanta acqua salata quanta ne basterà per impastare ed ottenere una palla liscia senza grumi. Stendiamo la pasta con un mattarello fino a renderla una sfoglia molto molto sottile. Con l’aiuto di un cutter o di una formina (ho usato il quadrato dentellato per i ravioli) tagliamo tante sagome. Ripendiamo il composto per il ripieno dal frigorifero e mettiamolo in una sac-à-poche (così avremo un ripieno uguale in ogni raviolo). Facciamo tanti mucchietti su metà dei quadrati, poi, passiamo il dito umido intorno al bordo dei ravioli. Appoggiamo sopra un altro quadrato e pressiamo bene i bordi per farli aderire. Appoggiamo i ravioli finiti su un vassoio infarinato. Portiamo a bollore abbondante acqua salata con un goccio d’olio. Versiamo i ravioli (io ho fatto due cotture)  e scoliamoli quando vengono a galla. Scaldiamo la crema di zucchine. Mettiamo una cucchiaiata sui fondi dei piatti, adagiamo i ravioli in ogni piatto e mettiamo un’altra cucchiaiata di crema sopra. Servire subito.

 

[banner network=”adsense” type=”default”]

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI PRESENTAZIONE “PERLE AI PORCHY”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.