Linguine alla rana pescatrice, un primo piatto a base di pesce facilissimo e molto saporito! La rana pescatrice, o coda di rospo, è un pesce dalle carni magre e poco spinoso. Viene venduto solitamente spellato e senza testa, non costa eccessivamente e la carne rimane molto compatta. Ottima per preparare queste linguine, facilissime e con pochi ingredienti. Un primo piatto elegante e saporito, ecco come si preparano le linguine alla rana pescatrice.

linguine alla rana pescatrice

Linguine alla rana pescatrice

INGREDIENTI (per 3 persone):

  • 300 gr di linguine di Gragnano
  • una coda di rospo di circa 400 gr
  • 200 gr di pomodori ciliegino
  • un pizzico di sale
  • pepe nero macinato
  • uno spicchio d’aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO:

Sbucciamo l’aglio e laviamo e sgrondiamo il prezzemolo. Su un tagliere tritiamo finemente aglio e prezzemolo. Laviamo i pomodorini e tagliamoli a metà. Togliamo la pelle alla rana pescatrice, eliminiamo la lisca centrale e tagliamola a cubetti.

In una capiente padella, scaldiamo i cucchiai di olio extravergine d’oliva assieme al trito di aglio e prezzemolo. Appena inizierà a rosolare, aggiungiamo i pomodorini ciliegino adagiandoli dalla parte del taglio verso il basso. Aggiungiamo un bel pizzico di sale ed una macinata di pepe nero e facciamo rosolare  a fiamma vivace 5 minuti. Appena i pomodori inizieranno a tirar fuori la salsa, aggiungiamo i cubetti di rana pescatrice e facciamoli rosolare da tutti i lati. Sfumiamo con il vino bianco e proseguiamo la cottura altri 8 minuti. Togliamo dal fuoco.

Cuociamo le linguine in abbondante acqua salata bollente. Quando saranno ancora al dente, versiamole nella padella con la rana pescatrice, mettiamo sul fuoco vivace, aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura e proseguiamo la cottura in padella, mescolando in continuazione fino a terminare la cottura della pasta ed ottenere un sugo ben legato e denso. Serviamo subito le nostre linguine alla rana pescatrice.

SEGUI SABRY IN CUCINA

SU FACEBOOK

SU GOOGLE +

SU PINTEREST

SU TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.