Couscous “paulista” (Cuscuz paulista)

Il “cuscuz” è un piatto di origine nordafricana. È passato dal Portogallo e, arrivando in Brasile, è cambiato ancora, risultando una preparazione molto diversa dall’originale. Ci sono tante versioni regionali con pesce, carne (pollo, maiale) e verdure, che vengono servite come antipasto, piatto da buffet e, accompagnato da riso bianco, come un pasto completo. 
Il “cuscuz” andrebbe cotto in una “cuscuzeira” (vaporiera) di capacità 2 litri, ma si può prepararlo in uno stampo da ciambella di ugual misura oppure in piccoli stampini da budino, per le monoporzioni.

Receita em portuguêsEnglish-language version recipe

Ingredienti

• 200 g di peperone
• 250 g di carota
• 100 g di cipolla
• 1 spicchio d’aglio
• 50 ml di olio d’oliva
• 175 g di passata di pomodoro
• 80 g d’olive nere snocciolate
• 3 lattine di sardine o sgombri in olio d’oliva, all’incirca 240 g
• 60 g di piselli freschi o surgelati
• 175 g di farinha de milho em flocos o farina di mais precotta
• 175 g di farinha de mandioca torrada
• 3 uova sode
• prezzemolo tritato
• 2 – 3 pomodori maturi
• sale e pepe

Procedimento

1. Ungere e distribuire sul fondo e sui bordi della “cuscuzeira” (stampo da ciambella o da budino) i pomodori tagliati a ventaglio (in 8 o più parti unite al centro), fette d’uova soda, olive, piselli e filetti di sardina con la pelle appoggiata sulla “cuscuzeria”. 
2. Tritare sottilmente peperoni, carote, cipolle e aglio e soffriggere nell’olio finché siano ben morbidi. 
3. Aggiungere la salsa di pomodoro, le olive, le rimanenti sardine (con il loro olio di conservazione), i piselli e cuocere 5 minuti. 
4. Spegnere il fuoco, aggiungere le farine già mescolate, le uova sode avanzate dalla decorazione della vaporiera e il prezzemolo tritati. 
5. Aggiustare di sale e pepe. 
6. Versare con cura l’impasto nella “cuscuzeira”, lisciare la superficie e premere con le mani compattando il tutto. 
7. Coprire e cuocere a bagno-maria sul gas circa 45 minuti, finché l’impasto incominci a staccarsi dai bordi della “cuscuzeira”. 
8. Sformare caldo con molta cura per non rovinare la decorazione.

Variante: si possono aggiungere gamberetti e cuore di palma nell’impasto e nella decorazione.

Dose per 6 – 8 persone.