Pasta fillo o pasta phyllo

Certamente la ricetta della pasta fillo, o phyllo, dal greco che significa “foglia” è una varietà di pasta sottilissima utilizzata in cucina per preparare gli involtini primavera, per torte salate e per preparare tanti stuzzichini per aperitivi. Tra tante ricette provate sicuramente la più riuscita e quella collaudatissima di Sara Papa.

Ingredienti:

250 g di farina 00
150 ml di acqua tiepida
½ cucchiaino di sale olio EVO

Preparazione:

1-Setacciate la farina, disponetela a fontana sulla spianatoia e impastatela con l’acqua e il sale finche’ non ottenete una pasta morbida e liscia.
2-Formate una palla, copritela con un telo umido e lasciatela riposare per circa mezz’ora.
3-Suddividete l’impasto in palline di circa 40-50 g l’una e stendetele con un mattarello lungo e sottile (1o2 cm di diametro, per una lunghezza minima di 80 cm) fino a ottenere altrettanti dischi dello spessore di pochi millimetri.

4-Predete un primo disco di pasta e ungetelo con poco olio, spalmandolo con le mani a partire dal centro.
5-Sovrapponete a questo un secondo disco e ungete anche questo; coprite con un terzo disco e con il mattarello premete sui tre dischi ripetutamente, prima in senso longitudinale poi trasversalmente, come per formare una grata.
6-A questo punto iniziate a stendere la sfoglia, muovendo il mattarello da sinistra verso destra, infarinando se necessario; arrotolate infine la sfoglia mattarello e srotolatela rapidamente con un movimento deciso dei polsi: dovrete ottenere una sfoglia molto sottile.
7-Sistemate la sfoglia ottenuta su una tovaglia e procedete come indicato ai punti 4 e 5 con la rimanente pasta.
8-Potete preparare la pasta fillo con piu` di 3 dischi, a seconda dei gusti e delle necessita: per la pasta fillo da utilizzare nei dolci si sovrappongono 5 o piu’ dischi alla volta.
9-Per stendere la pasta potete acquistare un bastoncino lungo e sottile, facilmente reperibile nei negozi di bricolage.

Precedente Pasta brisé o pasta briseé Successivo Biscotti di frolla montata al cacao