IL LIEVITO MADRE….

Anche io ho dato vita alla mia piccola “creatura”!!!che soddisfazioni!!ho seguito le indicazioni di Sara Papa passo passo ed è venuto fuori un lievito madre favoloso…Certo bisogna averne cura,coccolarlo,rinfrescarlo,come fosse proprio una creatura.Per fare i rinfreschi,bisogna usare sempre la stessa farina con la quale abbiamo iniziato.Ora vi spiego un po come ho fatto:facciamo finta che iniziamo a dare vita al lievito il 1 di Marzo.

1 Marzo 250 gr. di farina 0 e 100 gr. di acqua,formate un panetto,mettetelo in una ciotola coperto e lasciatelo a riposo per 3 giorni.

4 marzo Riprendete il vostro panetto,togliete la parte secca e prelevate una quantita’ di lievito ad esempio:100 gr. di lievito, aggiungete 50 gr. di acqua,mescolate bene si deve sciogliere e poi una volta sciolto,aggiungete 100 gr. di farina ed impastate il tutto ,formate una palla,la coprite ,la metetet dentro il contenitore e la lasciate per altri 3 giorni.

7 Marzo Riprendete il panetto,togliete la parte secca e rinfrescate di nuovo come sopra con la stessa quantita di farina e di acqua(100 gr. di lievito,50 gr. di acqua 100 gr. di farina),coprite e lasciate a riposo.A questo punto rinfrescate ogni 2 giorni.

9 Marzo Prendete il panetto,togliete la parte secca,rinfrescatelo come sopra e ricopritelo

11 Marzo procedete come sopra indicato.

13 Marzo A questo punto non avete piu la parte secca pero rinfrescate come le volte precedenti,il lievito sara’ piu molliccio ma va bene cosi.

15 Marzo Questo è l’ultimo rinfresco e la procedura è sempre la stessa.

17 Marzo Ora il vostro lievito è pronto ed è molto grande,rinfrescatelo di nuovo(decidete voi la quantita’ per iniziare io ho iniziato con 250 gr. di lievito,125 gr. di acqua.250 gr. di farina),mettetelo dentro un barattolo molto grande,perche cresce tantissimo, lasciatelo circa 1 ora a temperatura ambiente,mettete il barattolo dentro una busta e riponetelo in frigorifero.Quando vorrete usare il vostro lievito,lo tirate fuori dal frigo e lo lasciate a temperatura ambiente fino a che si stempera un po(io lo lascio anche 1 ora),prelevate la quantita’ che vi occorre per fare la vostra ricetta,il resto lo rinfrescate come sopra(250 gr. di lievito,125 gr. di acqua,250 gr. di farina),lo rimettete nel barattolo e lo lasciate per 1 ora circa a temperatura ambiente fino a che vedrete che lui inizia a gonfiarsi a quel punto lo rimettete nella busta e poi nel frigo .Ricordatevi che la lievitazione è molto lunga rispetto al lievito di birra,quindi bisogna avere molta pazienza pero ne vale la pena!!!.Piu’ lo usate e piu lui diventera’ forte( il mio ci mette circa 3 ore a lievitare quando faccio le ricette e alcune volte anche di meno,ma questo dipende anche dalla temperatura che c’è in casa) Usate sempre la stessa farina,non la cambiate mai rischiate di far perdere forza al vostro lievito.Io ho usato una semplice farina 0 del supermercato. Quando fate la ricetta con il lievito madre,mettete a lievitare l’impasto che sia dolce o salato,in una grande ciotola,coperta con la pellicola trasparente,e avvolta con uno strofinaccio o con una copertina,il tutto messo in forno appena tiepido,spento ma con la lucetta accesa.Se dovete far lievitare tutta la notte,mettete l’impasto sempre in forno ,coperto ma con la lucetta spenta.Credetemi è piu difficile spiegarlo che farlo e poi vi dara’ tante soddisfazioni!!!Io lo uso per ricette dolci e salate è uno spettacolo!!!…A dimenticavo il mio si chiama Ercolino…Ancora una cosa,gli scarti durante i primi 9 rinfreschi,si buttano,ma dopo potrete usarli,non si butta via niente,io ci faccio sempre delle ottime focaccine,solo con gli scarti del lievito senza impastarli con niente.Le prime volte che  userete il lievito, avra’ un sapore un po acidulo,ma piano piano svanira’,non lo sentirete piu. Piu lo usate e piu non  avra il sapore acidulo.

Questo è il mio lievito madre…..

 

 

16 commenti su “IL LIEVITO MADRE….

  1. Ma che bello il tuo blog, sono venuta a dare una sbirciatina….. mi hai fatto venire voglia di iniziare ad usare il lievito madre 😀 un abbraccio ! Gloria

  2. ciao amicaaa!!ho fatto nascere la mia creatura seguendo le tue indicazioni,speriamo bene,alcune ricette le ho gia fatte e sono venute divine,ora lo devo curare e lo devo nutrire ciao a presto

  3. Lucilla il said:

    Ciao!! È da tempo che voglio provare ma lo trovo un pò complicato!! Allora se ho ben capito sono in tutto 9 rinfreschi. Ad ognuno dici di farlo con la stessa quantità quindi bisogna aggiungere 250 gr di farina e 100 gr di acqua???? E gli ultimi due, visto che la quantità è inferiore, si rinfresca sempre con la stessa quantità di acqua e farina?? Grazie mille!!!

    • Laurina il said:

      Ciao Lucilla,piacere di conoscerti,si in tutto sono 9 rinfreschi,tu prelevi sempre la stessa quantita’ di prodotto ad esempio,100 gr. di prodotto e ci aggiungi 50 gr. di acqua e mescoli bene aiutandoti con una forchetta,poi una volta sciolto,aggiungi 100 gr. di farina,impasti e lasci lievitare.Al successivo rinfresco,prendi sempre 100 gr. di prodotto,ci aggiungi 50 gr. di acqua,mescoli e poi ci aggiungi 100 gr. di farina,seguiti cosi fino alla fine dei 9 rinfreschi.Dopo i 9 rinfreschi,è ora di metterlo in frigo,quindi prelevi una quantita’ a tuo piacere(io ho iniziato con 250 gr.di prodotto),la sciogli con l’acqua e poi rimescoli con la farina es.io 250 gr. di prodotto,ho sciolto con 125 gr. di acqua,ho impastato e aggiunto 250 gr. di farina,il lievito madre è pronto per andare in frigo.Quello che rimane,purtroppo lo devi buttare,ma questo solo all’inizio perche poi potrai usarlo.Forse ho spiegato male di sopra ora vado a correggere.Tu parti e vedrai poi che soddisfazione!!!se hai bisogno di aiuto scrivi pure oppure contattami su facebook alla mia pagina,la trovi di lato a sinistra la ti rispondo subito ok? buon lavoro e fammi sapere…

  4. il lievito madre e’ fondamentale per il pane caserccio e chi piace e’ bene che segue i tuoi consigli brava per la ricetta tante persone non sanno come si ottiene ben fatta la ricetta complimenti

Lascia un commento