il pesto di fave

Essendo ligure non potevo non postare una salsa tipica della  mia terra, più precisamente della riviera di levante 🙂

il pesto di fave

DSCN7853-1024x768

denominato anche pestun de fave o marò.

E’ una deliziosa salsa che viene usata per condire la pasta o per accompagnare la carne.

E’ una ricetta primaverile perché viene fatta con le fave fresche che si trovano solo in questo periodo.

Di solito si usano le fave crude ma io preferisco cuocerle un po’ per ammorbidirle.

Per fare la salsa si usa il mortaio, ma chi non lo possiede può usare un frullatore.

Per non far surriscaldare troppo la salsa è consigliabile conservare il frullatore in frigo per almeno un’ora prima di utilizzarlo.

Ingredienti: 

200 g di fave fresche

100 g di formaggio reggiano grattugiato o pecorino

1 spicchio d’aglio

100 ml di olio extra vergine d’oliva

3 foglie di menta fresca

un pizzico di sale

Procedimento:

Sbucciare le fave togliendo anche la pelle. Cuocerle in poca acqua per 20 – 30 minuti.

Se usate il mortaio procedere così:

Nel mortaio mettere l’aglio a pezzetti, il sale e pestare con il pestello fino a quando sarà ridotto in crema, aggiungere un po’ alla volta le fave e ridurle anch’esse in crema facendo pressione con il pestello sulle pareti del mortaio ruotando da sinistra verso destra e poi da destra verso sinistra.

Aggiungere il formaggio poco alla volta, le foglie di menta e continuare a pestare e all’ultimo aggiungere l’olio.

Deve essere una crema densa.

Se invece usate il frullatore fare così:

Nel frullatore mettere l’aglio spezzato, il sale, iniziare a frullare.

Frullare qualche secondo, fermarsi, aggiungere le fave, frullare qualche secondo, fermarsi, aggiungere il formaggio un po’ alla volta, la menta e l’olio.

Frullare sempre per pochi secondi,  fermandosi spesso, continuare così  fino a quando si avrà una salsa dalla giusta consistenza.

Al momento dell’utilizzo allungarlo con un po’ di acqua di cottura.

Si può anche congelarla conservandola in vasetti ben sigillati.

Precedente Spaghetti con sugo alle verdure Successivo Crostatine di mele con pasta frolla e crema pasticcera light

Lascia un commento