Arancini siciliani al ragù

Irresistibili palline di riso ripiene di ragù, gli arancini siciliani sono lo street food siciliano per eccellenza; prepararli è un po’ laborioso ma non così difficile specialmente se si utilizza l’arancinotto !

arancini siciliani al ragù

Arancini siciliani al ragù

Ingredienti per 12 arancini rotondi:

Per la preparazione del riso:

500 gr di riso

1,1 Lt. di brodo vegetale

1 bustina di zafferano

60 gr di burro

10 gr di sale

Per la preparazione del ragù:

1 carota

1 cipolla

1 costa di sedano

100 gr di piselli

300 gr di carne macinata misto maiale e vitello

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

1-2 chiodi di garofano

2 foglie di alloro

1/ bicchiere di vino bianco

olio extra vergine di oliva

sale

pepe nero

Per impanare:

acqua

farina

1 uovo

pane grattugiato

Per friggere:

olio di semi di arachide

Preparazione del riso:

Mettere il brodo in una casseruola dai bordi alti con lo zafferano, il sale, il burro e portare ad ebollizione.

Versare il riso, mescolare e quando riprenderà a bollire mescolare di nuovo, abbassare la fiamma e lasciare cuocere fino ad assorbimento totale del brodo.

Stendere il riso su una superficie ampia, ideale è un piano di marmo e lasciare raffreddare completamente.

Per la scelta del riso si possono usare le varietà Roma o Originario e comunque un riso piccolo adatto alla preparazione di timballi. Io ho utilizzato del Carnaroli avendo in dispensa solo quello e devo dire che il risultato è stato lo stesso ottimo.

Preparazione del ragù:

Tritare finemente carota, cipolla e sedano. In una casseruola versare un filo di olio extra vergine di oliva, le verdure tritate e soffriggere 2-3 minuti.

Aggiungere la carne macinata e lasciare rosolare per qualche minuto mescolando.

Sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare tutto l’alcol.

Sciogliere il concentrato di pomodoro in un bicchiere di acqua calda e versarlo nel soffritto.

Aggiungere i chiodi di garofano, le foglie di alloro, i piselli, sale, pepe e un po’ d’acqua calda.

Portare a bollore e lasciare cuocere con coperchio 15-20 minuti fino che il ragù si sarà completamente addensato.

Togliere le foglie di alloro, i chiodi di garofano e lasciare raffreddare.

Preparazione degli arancini:

Con l’aiuto delle mani o nel mio caso dell’ Arancinotto formare gli arancini mettendo all’interno il ragù.

In una ciotola sbattere dell’acqua con un po’ di farina, aggiungere l’uovo e continuare a sbattere.

Passare gli arancini nella pastella e poi rotolarli nel pane grattugiato.

Friggere gli arancini in abbondante olio di seni di arachide facendoli dorare al punto giusto.

Scolare su carta assorbente, meglio su carta paglia e lasciare intiepidire.

Gli arancini siciliani al ragù saranno pronti per essere gustati; saranno buoni anche il giorno dopo scaldati in forno bel caldo per 10-15 minuti.

Questa è stata la prima volta che preparo gli arancini siciliani e devo dire che sono molto soddisfatta. Ho visto che ci sono tante varianti per prepararli ma io ho fatto riferimento e preso spunto dalla ricetta trovata all’interno dello stampo per realizzarli. Sicuramente mi cimenterò in altre ricette di arancini molto presto !

Seguimi anche sulla mia pagina facebook Ricette Veloci di Tania

 

 

(Visited 2.110 times, 1 visits today)

Lascia un commento

*