Pomodori secchi

La preparazione dei pomodori secchi è alquanto semplice e veloce. Il primo passo consiste nella selezione accuratissima dei pomodori, in genere san marzano, che però può essere sostituito con dell’ottimo ciliegino o datterino l’importante che non siano troppo maturi. Il secondo passo prevede l’essiccazione al sole per un periodo variabile, che comunque non scende mai al di sotto dei sette giorni. Una volta essiccati i pomodori possono essere conservati in barattoli coperti con dell’ottimo olio extra vergine d’oliva e gustati in ogni momento durante l’inverno.

Ingredienti per due barattoli:

1 Kg di pomodoro

sale q.b.

olio extra vergine d’oliva q.b.

basilico q.b.

3 spicchi d’aglio

Preparazione: 

Per prima cosa lavate e tagliate i pomodori a metà nel senso della lunghezza. Sistemateli in un piano di legno o una teglia da forno, cospargete di sale tutti i pomodori e fate essiccare al sole avendo cura di coprirli con un velo o una garza per preservarli dalla polvere e dagli insetti.  Visto che il prodotto deve rimanere sull’asse per una settimana circa, durante il periodo serale si consiglia di portarlo in casa per non favorire umidità e quindi il suo marcimento.

Trascorsi i giorni necessari sbollentate i pomodori in acqua bollente per due minuti e metteteli ad asciugare stesi su un canovaccio per una notte. Quando sono ben asciutti tagliateli a pezzetti con una forbice. In una ciotola tagliate l’aglio e il basilico in piccoli pezzi aggiungete i pomodori e mescolate il tutto aggiungendo poco olio. Con un cucchiaio cominciate a riempire i barattoli con i pomodori pressandoli leggermente, infine ricopriteli completamente d’olio. Chiudete bene con il coperchio e conservate in un luogo fresco e al riparo dalla luce. Attendete almeno un mese prima di mangiarli!!

Precedente Cheesecake con gelèe di kiwi Successivo Conchigliette con le tenerezze