Falso magro

Il “falso magro” è un secondo piatto a base di carne di manzo macinata con un ripieno di prosciutto cotto, spinaci, uovo, piselli, formaggio..
Il classico polpettone ripieno, ma a me piace chiamarlo “falso magro” così, giusto per illudermi di mangiare una cosa light 😀
Il polpettone ripieno può essere gustato sia caldo che freddo, potete prepararlo con largo anticipo e al momento di servirlo in tavola scaldarlo nel forno.

Ingredienti:

Per la base
500 gr. di carne di manzo macinata
2 uova
50 gr. di formaggio grana grattugiato
30 gr. di pangrattato

una manciata di prezzemolo
sale e pepe qb

Per il ripieno
3 fette di prosciutto cotto
200 gr. di spinaci surgelati
30 gr. di piselli
6 fette di provola
2 uova sode
1 cipolla
3 cucchiai di salsa di pomodoro

Per la sigillatura
200 gr. di pangrattato
100 gr. di farina
acqua qb

Per la cottura
2 zucchine verdi
1 carota
1 cipolla
2 pomodori
3 foglie di lattuga
1 patata
1 dado
100 gr di burro

Preparazione:
Cominciamo col preparare la base. In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti (carne macinata,2uova,50 gr. di formaggio,pangrattato,prezzemolo, sale e pepe)  in modo da ottenere un impasto compatto ma non troppo duro.
Coprite il tavolo con la pellicola trasparente, e adagiatevi sopra il composto di carne, stendendolo con le mani senza lasciare buchi. In modo da formare un quadrato 26×26 cm.[1]
In un pentolino fate soffriggere la cipolla tritata e aggiungete tre cucchiai di salsa. Lasciate raffreddare.
Lessate i piselli e gli spinaci salateli e lasciate raffreddare.
Una volta che è tutto freddo sistemate le fette di prosciutto sulla base di carne, poi gli spinaci, i piselli e la provola, la salsa con la cipolla soffritta e le uova sode tagliate a metà.[2]

  
A questo punto visto che è bello pieno.. dovete chiuderlo semplicemente in due. La pellicola sotto vi aiuterà, prendete la parte a sinistra e portatela al centro e poi la stessa cosa con la parte destra. unite bene il tutto e sigillate bene i lati[3].

Preparate la sigillatura mescolando in una tazza la farina e l’acqua in modo da ottenere un composto non tanto denso e spalmatelo sopra metà del falso magro[4] coprite con il pangrattato e fate rotolare per fare la stessa cosa nell’altro lato.

  
Una volta che è tutto impanato, fatelo dorare da tutti i lati in una teglia con del burro.[5] Occhio a non romperlo. La parte difficile è girarlo, aiutatevi con due palette piatte e larghe e con un’altra persona che vi tiene la teglia.
Poi, aggiungetevi tutte le verdure tagliate a pezzi e il dado. Coprite con l’acqua e lasciate cucinare per un’ora, ogni tanto portate dell’acqua, prendendola dai lati, sopra il falso magro in modo che non si asciuga troppo. E purtroppo dopo la prima mezz’ora di cottura vi tocca rigirarlo. Per facilitare il lavoro togliete le verdure dalla teglia e re-inseritele ad operazione completata![6] Terminate la cottura.
  
Io frullo tutte le verdure e le uso come salsina di accompagnamento. Il piatto è pronto, vi consiglio di prepararlo anche la sera prima e poi tagliato a fette e riscaldato in forno.

2 thoughts on “Falso magro

  1. gustoso il tuo falso magro, bello il tuo blog, l'ho scoperto per caso e mi sono iscritta tra i tuoi lettori, ciao SILVIA

Comments are closed.