Come soffriggo l’aglio senza troppo olio

Tutti raccomandano di soffriggere l’aglio solo fino alla doratura, perché altrimenti si brucia e rilascia un sapore amaro insopportabile.

Però di solito le soluzioni più diffuse sono: immergerlo nell’olio, un po’ come tutti i fritti (patatine, crocchette, ecc.), ma vi pare che posso sprecare 3 dita di olio di oliva per uno spicchio d’aglio? Oppure usare un piccolo pentolino, così piccolo che anche con poco olio gli spicchi risultino completamente immersi. Ma poi va comunque travasato nella padella/pentola dove si continuerà la cottura del sugo/salsa, quindi alla fine si sporcano sia il pentolino che la padella…

Invece mia madre ha spesso usato un’altra tecnica facile facile, che ho copiato subito, con grande soddisfazione.

Dorare l'aglio senza bruciarlo

Non appena gli spicchi iniziano a friggere sposto la padella in posizione inclinata, e li lascio a consumarsi senza fuoco finché l’olio non si fredda di nuovo. Risultato:

  1. Gli spicchi si dorano senza bruciare perché sono immersi e il fuoco è spento.
  2. Non uso olio in più rispetto a quello già previsto dalla ricetta
  3. Sporco solo una padella.

Le prime volte tenevo la padella inclinata “manualmente”, per tutto il tempo, poi ho imparato a incastrarla all’angolo del piano cottura. Ci vuole solo un po’ di pratica per trovare l’equilibrio 🙂

PUBBLICATO IN: TRUCCHI, ESPERIMENTI E SCOPERTE

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento