Portaspezie fai da te

I portaspezie che vendono nei negozi (quando si riescono a trovare) sono sempre molto limitati; portaspezie fai da tecosì ne ho ordinato uno su internet. Non male ma dopo un po’ nemmeno quello era sufficiente. Così ho iniziato a esplorare vari siti web per realizzare un portaspezie fai da te. 

Uno dei tutorial più interessanti diceva di utilizzare dei magneti e acquistare una lastra di metallo da appendere al muro…pensa che ti ripensa mi sono ricordata che io in cucina ho due mensole di metallo (verniciate ma pur sempre di metallo, made in Ikea ;)) e allora ecco l’idea.

realizzazione portaspezieHo comprato, sempre da Ikea, i classici barattoli portaspezie e su Ebay invece dei magneti potenti 8 mm di diametro x 2 di spessore. Ed ecco come ho assemblato il tutto:

  1. Per prima cosa ho fissato con della colla a presa rapida un magnete sulla parte esterna del tappo di ogni barattolo.
  2. Ho lasciato che si asciugasse bene, quindi ho posizionato un altro magnete all’interno (in posizione speculare) dello stesso tappo, fissandolo con del silicone (ma si può usare anche la colla a caldo. Io preferisco non la colla a presa rapida perché ha un odore molto penetrante).
  3. Ho ripetuto la stessa operazione per tutti i tappi. Quando si sono asciugati per bene li ho riavvitati ai barattoli.
  4. Per ogni spezia ho stampato un’etichetta corrispondente su un foglio adesivo e…non resta che appoggiare alla mensola di metallo il barattolo…che rimane appeso!

In questo modo senza avere ulteriore ingombro sono riuscita a realizzare il mio portaspezie fai da te :D.

dettaglio portaspezie fai da tePer avere maggiore sicurezza ho preso dei magneti  molto potenti, fino a 3,5 kg circa (molto più di un piccolo vasetto); inserendo due magneti – uno fuori e l’altro dentro il tappo – che si attraggono tra di loro, la presa è ancora più forte!

Iniziate a pensare se avete superfici di metallo in cucina che potrebbero essere utilizzate ;).

 

Precedente Tortino di patate Successivo Risotto salmone e provola