Pizza margherita in padella, ricetta sorprendente

La pizza margherita in padella non l’avevo ancora sentita, e invece sperimentando questa ricetta ho preparato la mia migliore pizza di sempre, quasi a livello pizzeria!

Quando mi sono imbattuta in questa ricetta mi sembrava impossibile: pizza che cuoce in 5 minuti, metà in padella e metà sotto il grill del forno, con la base croccante; e in più lievitata in frigo. Era proprio la mia pizza sbagliata 😀 😀 e dovevo assolutamente provarla.

pizza margherita in padellaE quindi eccovi il mio primo esperimento di pizza margherita in padella, o pizza sbagliata, ma davvero buona quasi come in pizzeria! L’impasto va preparato il giorno prima, in modo che lieviti lentamente e quindi risulti più digeribile. A parte questo è molto semplice e con pochissimi ingredienti: farina, sale, lievito, acqua.

Ingredienti_postitLe dosi che trovate sono per due pizze tonde del diametro di 24 cm circa:

  • 400 gr di farina Manitoba 0
  • 240 gr di acqua
  • 8 gr di sale fino
  • lievito madre (io ho usato una bustina indicativa per 250 gr di farina)

Nella ricetta originale dava 3 gr di lievito di birra fresco, io l’ho sostituito con il lievito madre perché lo trovo in generale più digeribile.

Per condire polpa di pomodoro (un barattolo) e mozzarella (circa 150-200 gr)

I tempi sono questi: 20 minuti per l’impasto, 18 h di lievitazione, 5 minuti per stendere, 2-3 minuti cottura in padella, 2-3 minuti cottura in forno sotto il grill.

preparazione_postitEd ora la preparazione passo passo della mia pizza margherita in padella!

  1. In una ciotola versare la farina Manitoba (mi raccomando, non la 00 che non è abbastanza elastica), il lievito in polvere e il sale. Mescolare.
  2. Iniziare ad aggiungere lentamente l’acqua, finché non si forma una palla, ancora granulosa.
  3. Continuare ad impastare per 15 minuti, e l’impasto diventerà molto liscio.
  4. Mettere in una ciotola con pellicola trasparente e lasciare in frigo per almeno 12-15 h.
  5. Dividere l’impasto in due panetti e mettere a lievitare a temperatura ambiente, sul piano di lavoro o un tagliere, coprendo a cupola (quindi ad es con un’insalatiera). Lasciare almeno 2 ore.
  6. Stendere i due panetti con le mani (niente mattarello), con movimenti leggeri, aiutandosi con un pizzico di farina.
  7. Nel frattempo sul fornello più grande che avete fare scaldare qualche minuto una padella a bordi bassi (come quella per le piadine, meglio se avete quella in pietra che diventa ancora più calda).
  8. Mettere la prima pizza sulla padella e condirla con pomodoro, olio e mozzarella (la mozzarella vi consiglio di metterla prima su un colino per far uscire il latte in eccesso).
  9. Finito di condire, la base dovrebbe già essere cotta.
  10. Trasferire la pizza sulla griglia del forno e metterla sotto il grill a potenza massima per 2 minuti.

Come primo esperimento è stato davvero sorprendente…anche se abbiamo indugiato un po’ troppo con il grill 😉

Ne proverò sicuramente altre versioni e gusti!

pizza come in pizzeriaRingrazio Cookincook e la sua pagina Facebook dove ho trovato la ricetta originale e dove potete trovare molte più foto relative alla preparazione!

Precedente Cannelloni alla zucca, ricetta raffinata per Halloween Successivo Filetti di merluzzo panati e croccanti