Linguine limone e Philadelphia

Sono veloci, semplici, cremose e meno caloriche della versione con la panna

Ricetta dell’ultim’ora. Poco tempo, pochi ingredienti, poca preparazione. Così è nato il condimento limone e Philadelphia. Di solito si farebbe con la panna, ma oltre al piccolo dettaglio che non c’era nel mio frigo, la panna cerco di usarla quasi solo per i dolci perché…insomma…non è proprio leggera. Allora ho provato con il Philadelphia Light che va giusto allungato con qualche mestolino di acqua di cottura della pasta.

Il procedimento è più o meno questo:

  1. Ho grattuggiato la scorza di un limone piccolo sopra il Philadelphia (diciamo 80 gr), già in padella. Ho usato una padella di 24 cm di diametro, perché poi mi è servita per mantecare due minuti la pasta.
  2. Ho fatto sciogliere a fuoco bassissimo allungando con il succo di metà del limone e un po’ di acqua di cottura delle linguine (direi un paio di mestolini). A me non è servito nemmeno il sale, ma assaggiate la salsa e aggiustate a vostro piacimento.
  3. Ho scolato le linguine e le ho buttate nella padella a fuoco spento (o bassissimo) per far assorbire bene la salsa.
  4. Le ho condite con un po’ di pepe ed erba cipollina.
Usate una padella di minimo 24 cm di diametro, perché vi serve per ripassare la pasta

Ingredienti per 2:

  • 180-190 gr di Linguine
  • 80-90 gr di Philadelphia Light
  • Il succo di ½ limone e la sua scorza grattugiata
  • Pepe, erba cipollina

Precedente Pizzette rosse di pasta sfoglia Successivo Sangria fatta in casa

2 commenti su “Linguine limone e Philadelphia

I commenti sono chiusi.