Gelato non-gelato

Gelato zabaione e biscotto, con cacao amaro sopra

Gelato non-gelato…allora…ho pescato ingredienti e dosi qua e là da internet, come al solito, e ho dato vita alla mia personale base per gelato, che non è completamente gelato, ma nemmeno semifreddo, forse semigelato :)…Da lì ho iniziato i vari gusti: caffè (anzi coppa del nonno), bacio, biscotto, nocciola, stracciatella, ve li posto tutti…ma ora parto con la base, che potremmo chiamare crema, o zabaione, comunque vi servono solo panna da montare, uova e le fruste elettriche. Niente bimby o macchine del gelato!

Basta una confezione di panna fresca da 250 ml e 2 uova (per 4-5 persone, porzioni grandi :)).

Montare gli indredienti separatamente
  1.  Separo i tuorli dagli albumi che monto con le fruste a neve fermissima (cioè girando la ciotola verso il tavolo non si muove niente, momenti di paura ogni volta!!!).
  2. In un altro contenitore alto (tipo una lattiera, non una ciotola) monto la panna. Li metto in frigo. Trucco di mio cugino Giorgio, addetto alla panna da anni ed anni, è aver lasciato il contenitore dove monterete la panna in frigo per 5-10 minuti vuoto.
  3. Monto i tuorli con circa 70-75 gr di zucchero.
  4. Riprendo dal frigo gli altri ingredienti e aggiungo prima la panna e poi gli albumi, girando con una paletta (io uso quella in silicone) cercando di muoverla dal basso verso l’alto (anche se ogni tanto mi distraggo…e inizio a girare alla rinfusa :)).
Unire gli ingredienti senza smontarli…

Questa è la base. Potete aggiungere poi pezzetti di cioccolato fondente oppure granella di nocciole, oppure biscotti sbriciolati. Io uso spesso il biscotto simil-cheescake, sia come impasto che come strato, per il quale ho fatto una pagina a parte. Nella prima foto si vede il gelato finale, che ho spolverizzando prima di servire col cacao amaro.

Un altro trucco che ho letto, non mi chiedete dove perché ovviamente non me lo ricordo, per evitare il deposito dei tuorli, è di mettere il tutto in freezer per circa un paio d’ore, poi girarlo energicamente e travasarlo nel contenitore finale, e infine rimetterlo in freezer – possibilmente con la modalità abbattimento temperatura.

Contenitore finale: io di solito uso una tortiera, di quelle che si possono aprire lateralmente, e in ogni caso – anche con altri contenitori – fodero la base con la pellicola trasparente, perché ho sempre il terrore che si attacchi sul fondo al momento fatidico dell’impiattamento!! Qualche volta ho fatto direttamente le coppette monoporzione, e allora niente pellicola ;).

Gli ingredienti per 4/5 persone (per coppette o tortiera da 20 cm max):

  • 250 ml di panna freca
  • 2 uova
  • 70-80 gr di zucchero
  • Fruste
  • Ingredienti fantasia: scaglie di cioccolato, biscotto,. caffè, cacao amaro sopra…uno alla volta posterò tutti gli esperimenti!

Precedente Cous Cous feta olive e pomodorini... alla greca Successivo Pizzette rosse di pasta sfoglia

2 commenti su “Gelato non-gelato

I commenti sono chiusi.