Crostata ai mirtilli sbagliata ma buonissima

La ricetta di questa crostata ai mirtilli è merito della mamma della mia amica Paola. crostata ai mirtilliLa sua versione secondo me è migliore della mia, sarà l’esperienza, ma sono molto soddisfatta lo stesso del mio risultato. L’ho chiamata Crostata sbagliata perché tradisce un po’ tutte le regole tradizionali…tipo burro fuso anziché freddo, nessun riposo in frigorifero, farina incorporata per ultima, matterello poco o per nulla usato. Ma è veramente buonissima, provare per credere. 

ricetta in breve

difficoltà preparaz. cottura teglia costo
Media 20 min. 30 min. 26cm basso

La preparazione della crostata ai mirtilli versione sbagliata è anche più veloce visto che non necessita del riposo in frigo di mezz’ora. Ecco gli ingredienti.

ingredienti  Ingredienti della crostata ai mirtilli
  • 125 gr di burro o (65 gr di burro e 60 di strutto)
  • 2 uova
  • 175 gr di zucchero
  • vanillina o aroma di vaniglia o qualche granello di una stecca di vaniglia (io pavone)
  • 1/2 bicchierino di liquore Strega (facoltativo)
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 320-330 circa gr di farina
  • 330 gr di marmellata ai mirtilli (o altro gusto che preferite)
preparazione  Preparazione
  1. Per questa preparazione non servono né mixer né fruste elettriche o da impasto, solo una frusta manuale (se l’avete) e un cucchiaio di legno. Per prima cosa ho mescolato con la frusta manuale le uova (uno intero e un rosso tenendo da parte in una ciotola l’albume rimasto) con lo zucchero. Nel frattempo ho fuso il burro (a bagnomaria o nel microonde) e lasciato leggermente intiepidire (ma comunque deve rimanere liquido).
  2. Ho aggiunto il burro fuso, la scorza di limone e la vanillina. Se lo avete aggiungete anche 1/2 bicchierino di liquore Strega (se la crostata non è destinata ai bambini, ovvio :D).
  3. A questo impasto super liquido ho iniziato ad aggiungere a pioggia la farina, mescolando con il cucchiaio di legno, finché non si raggiunge la consistenza spugnosa tipica della pasta frolla. Di solito ne servono 320-330 gr ma dipende un po’ da quanto erano grandi le uova, se avete aggiunto il liquore o no, ecc.
  4. Ho tolto una parte dell’impasto per le strisce (circa 120-130 gr.).
  5. Ho imburrato e infarinato una teglia circolare da 26 cm (va bene anche da 28 cm, viene solo leggermente più sottile) e ho schiacciato direttamente dentro l’impasto (senza mattarello!). Deve rimanere un pochino altino, circa 1 cm o poco meno.
  6. Ho versato sopra la marmellata e infine con il mattarello e ancora un po’ di farina ho  steso l’impasto rimasto e tagliato le strisce – anche queste un po’ spesse.
  7. Ho spennellato le strisce e il bordo con l‘albume avanzato e cotto in forno a 180° nella parte bassa per 25-30 minuti.

In ogni caso quando l’albume sulle strisce si colora…la crostata è pronta.crostata ai mirtilli

Lasciatela raffreddare e se volete spolverate leggermente di zucchero a velo. 😉Dettaglio della crostata ai mirtilli

Precedente Pesto di zucchine e robiola Successivo Hamburger spinaci e speck