Arancini asiago e tartufo

La ricetta degli arancini asiago e tartufo è davvero deliziosa: l’ho assaggiata in una pizzeria arancini asiago e tartufo, ricetta riciclo antipastoe ho cercato di rifarla a casa quasi subito, dapprima nella sua versione più soft e tradizionale, il risotto. Poi stavolta, complici gli avanzi delle feste, ho ricreato anche la versione originale di arancino.
Vi serve del risotto, qui trovate tutta la ricetta passo passo, del pangrattato e dell’olio di semi per friggere. E niente uovo.

Questi arancini asiago e tartufo vengono molto bene anche senza bisogno di essere passati prima nell’uovo, perché il condimento è “in bianco” e quindi più denso rispetto al classico risotto al sugo.

Per la preparazione, prendete un cucchiaio abbondante di risotto ormai freddo (meglio se del giorno prima) e formate una pallina, quindi passatela nel pangrattato, preferibilmente non fino. Riponete gli arancini (nel mio caso dei mini-arancini) in frigo fino al momento della frittura.arancini asiago e tartufo, ricetta riciclo antipasto

Fate scaldare bene l’olio (io ho usato quello di semi di arachidi) in una padella, riempiendola poco più della metà. L’ideale sarebbe di immergerli completamente, ma nel mio caso l’olio rimasto era solo quello ;). Comunque è solo necessario girarli un po’ più spesso per la doratura, ma vengono buonissimi!

arancini asiago e tartufo, ricetta riciclo antipasto

Una volta dorati per bene, poggiateli sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e se ci riuscite aspettate qualche minuto che si intiepidiscano leggermente!

arancini asiago e tartufo, ricetta riciclo antipasto

Ingredienti per gli arancini asiago e tartufo:

  • Risotto asiago e tartufo avanzato o cotto il giorno prima appositamente
  • Pangrattato grossolano o panatura (Io ho usato la Panatura dorata di Pavone)
  • Olio di semi per friggere

Sono un ottimo modo per riciclare gli avanzi di risotto e sono davvero sfiziosi, uno tira l’altro. Volendo si possono anche congelare per poi friggerli all’occorrenza!

Se la ricetta ti è piaciuta iscriviti gratis alla Newsletter cliccando qui: la prossima è dedicata al riciclo degli avanzi delle feste!

Precedente Bruschetta mousse e salvia, ricetta riciclo Successivo Spigola al cartoccio, secondo piatto leggero e gustoso