Parliamo di vini: Il Vermentino di Sardegna Doc

Print Friendly, PDF & Email

Vermentino di Sardegna Doc

primi con pesce,cucina,vini,ricette,enologia,vermentino,vini di sardegna,doc,vitigno,vinoEnoteca – La ragion Pura – Wine Gallery  – vendita vini online – visita il sito

viale Azari, 79
28922 Verbania (VB)

tel.: +39 0323 503907

fax: +39 0323 503907


vite.jpgIl Vermentino di Sardegna Doc viene prodotto dall’omonimo vitigno, coltivato in tutta la regione. Di origine spagnola, il Vermentino si è diffuso in tutte le zone costiere mediterranee fino alla Liguria, compresa la Corsica. In Sardegna questo vitigno è arrivato in tempi piuttosto recenti: solo nel secolo scorso, infatti, il Vermentino ha cominciato a diffondersi nella parte settentrionale dell’isola per poi estendersi anche più a sud. Il Vermentino di Sardegna Doc viene prodotto anche nella versione Spumante.

 Come si consuma
img.jpgIl Vermentino di Sardegna Doc va degustato con antipasti di pesce non salsati, ostriche e conchigliacei, pesce alla griglia, primi piatti regionali. Va servito in calici di media capacità a tulipano svasato a una temperatura di 8-10°C. La versione Spumante va servita con crostate di frutta in calici flute a una temperatura di 6-8°C.

Come si riconosce
L’etichettatura del Vermentino di Sardegna Doc
Ogni etichetta deve riportare la menzione della Denominazione di Origine Controllata accanto a tutte le altre indicazioni previste per legge, quali: Regione determinata da cui proviene il prodotto; Denominazione del prodotto costituita dall’abbinamento della varietà di vite da cui proviene il vino e dalla zona geografica in cui tale varietà è coltivata; Volume nominale del vino; Nome o ragione sociale e sede dell’imbottigliatore; Numero e codice imbottigliatore, che può apparire anche sul sistema di chiusura (tappo o capsula) Nome dello Stato; Indicazione del lotto; Indicazioni ecologiche.



Carta di Identità
Tipologia

Il Vermentino di Sardegna Doc è un vino da aperitivo o da pesce prodotto anche nella versione Spumante
Descrizione
Si ottiene con uve di vitigno Vermentino per l’85%, ma è ammessa la presenza fino a un massimo del 15% di uve provenienti da altri vitigni a bacca bianca non aromatici ‘raccomandati e autorizzati’ per le singole province
Caratteristiche

primi con pesce,cucina,vini,ricette,enologia,vermentino,vini di sardegna,doc,vitigno,vinoAll’esame visivo il Vermentino di Sardegna Doc si presenta di colore dal bianco carta al giallo paglierino tenue, con leggeri riflessi verdolini e brillante. Ha profumo caratteristico, delicato e gradevole, mentre il sapore è secco o amabile, sapido, fresco, acidulo, con leggero retrogusto amarognolo. La gradazione alcolica minima è di 10,5 gradi. La versione Spumante ha spuma intensa con perlage fine e persistente. Il colore va dal bianco carta al giallo paglierino tenue con leggeri riflessi verdolini. Il profumo è caratteristico, delicato e gradevole, il sapore secco o amabile, sapido, fresco, con retrogusto amarognolo. La gradazione minima è di 11 gradi
Zona di produzione
Comprende l’intero territorio della regione Sardegna
Presenza sul mercato
Tutto l’anno
Riferimenti normativi
Il riconoscimento della Doc Vermentino di Sardegna è avvenuto con DPR del 23.02.1988, pubblicato sulla GU n. 3 del 4.01.1989

 

Precedente Zeppole di Sardegna - Fatti fritti Successivo Come realizzare la Torta Saint Honorè in casa

5 commenti su “Parliamo di vini: Il Vermentino di Sardegna Doc

    • Ciao Michi… non ti sfugge niente. Grazie per la segnalazione della foto sbagliata, sai la fretta.
      Ho visto il Blog… interessantissimo, ho messo il tuo link attivo sul post cosi lo facciamo conoscere un po di più
      ciao
      Mariarosaria

I commenti sono chiusi.