Strudel di mele

Questo è uno dei dolci più usati  e amati a Trieste. Lo facevo molto spesso è un dolce ereditato dall’Austria :fresco e buonissimo in tutte le stagione. Diciamo pure che era un dolce della domenica. Quando mia figlia Daniela andava dalle amiche fuori Trieste gli chiedevano di portare il mio strudel. La pasta le prime volte potrebbe essere un poco difficile da farsi , quando hai capito la fai in un momento. Devi preparare prima le mele per il ripieno, io uso le mele miste mi sembra venga più gustoso. Ora vi metterò la ricetta.

Ingredienti per la pasta:
  • 250 gr di farina setacciata
  • 1 uovo
  • una presa di sale
  • 2 cucchiai d’olio
  • 1/16 litro d’acqua

Setacciate la farina sulla spianatoia e con una mano impastatela con l’uovo, il sale e l’olio,mentre con l’altra aggiungete poco per volta l’acqua necessaria perchè l’impasto abbia la giusta consistenza. Ora lavorate la pasta con tutte due le mani energicamente fino a quando sarà bella liscia ed elastica Formate una palla e ungetela con un poco di olio e fatela riposare una mezz’ora sotto una pentola o una terrina un poco calda.

Il ripieno
  • 1kg e 1/2 di mele se volete le renette (io miste rimangono più umide)
  • 150 gr di pangrattato
  • 150 gr di burro
  • 80- 100 gr di zucchero
  • 50 gr di uvetta ammorbidita nel rum
  • 50 gr di pinoli
  • cannella e buccia di limone
  • 100 gr di burro sfuso per spennelare la pasta

Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a fettine sottili. Rosolate il pangrattato nel burro. Su un canovaccio (io un canovacciocon disegni) infarinato stendete la pasta con il mattarello. Passate le mani con il dorso verso il tavolo sotto la pasta e tiratela iniziando dal centro e tiratela delicatamente cercando di non strapparla fino che sarà sottile come la carta. Dovete vedere il disegno del canovaccio oltre.Spenellatela con una parte del burro sfusocospargete il pangrattato su  2/3 della pasta spargete le mele,lo zucchero,la cannella, la buccia di limone, l’uva e i pinoli. Pareggiate con un coltello i bordi spessi della pasta e aiutandovi con il canovaccio, arrotolate la sfoglia ben stretta su se stessa. Adagiate lo strudel su una teglia o una placca imburrata, spenellatelo con il resto del burro sfuso e cuocetelo in forno a 200° per circa mezzora. Servitelo  tiepido dopo averlo spolverizzato di zucchero a velo.

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

4 thoughts on “Strudel di mele

  1. Lo fai proprio come faccio io, molto simile alla ricetta tramandatami! Io non passo il burro dopo averlo arrotolato e non metto i pinoli, ma sicuramente verrà più buono! La prossima volta seguirò la tua ricetta, immagino già il sapore! Sei una donna meravigliosa, un esempio per tutte noi! Ti abbraccio con immenso affetto M.G.

  2. Avevo inserito un commento, ma non lo trovo più! Avevo scritto che questa ricetta è molto simile a quella tramandatami! Nella mia non si unge di burro una volta arrotolato e non ci sono i pinoli! La prossima volta farò la tua ricetta penso che sia deliziosa, grazieeee! Baci, baci M.G.

  3. ricetteealtro il said:

    Grazie Maria Grazia,Sono contenta del tuo messaggio. Come vedi sono riuscita a trovarlo.
    Ti saluto caramente L.

  4. ricetteealtro il said:

    Grazie Maria Grazia, sono contenta del tuo messaggio. Come vedi sono riuscita a trovarlo
    Ti saluto caramente. L.

Lascia un commento

*