Strudel di ciliege

Mio fratello ha una piccola campagna e un bell’albero di ciliege, quest’anno sono belle e buone , così me ne ha portate un po’, ho pensato subito allo strudel … uno  molto veloce. Di solito la pasta la faccio io quella bella e sottile, ma questa volta ho usato una di quelle pronte.Lo faccio ogni anno in casa ne vanno matti,le ciliege sono appena raccolte e sono belle e sanissime, non sono trattate perciò le uso molto volentieri, mi metto a fare anche la marmellata che viene buonissima.

Ingredienti

  • 1 sfoglia rettangolare
  • 750 gr. di ciliege
  • 100 gr. di uvetta
  • 1 bicchierino di Maraschino
  • 75 gr. di burro
  • 5 cucchiai di pane grattuggiato
  • La buccia di un limone bio
  • 100 gr. di zucchero
  • un pizzico di canella (se piace)
  • 1 uovo

 

Preparazione:Fondere il burro e rosolare bene il pane grattuggiato, lasciarlo raffreddare.Mettere a mollo nel maraschino l’uvetta. Stendere la pasta lasciandola su la sua carta forno, buccherellarla con una forchetta. Quando il pane è freddo stendetelo sulla pasta, sopra metteteci le ciliege, lo zucchero, l’uvetta, la canella e la buccia grattuggiata di limone. Ora chiudetelo a portafoglio e ungetelo con l’uovo unpo’ sbsttuto. Mettetelo in forno per circa 25 min.  a 200 °

Eccovi la spiegazione fotografica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Coppa yogurt e mirtilli Successivo Tegoline al funghetto

8 thoughts on “Strudel di ciliege

  1. alma il said:

    Grazie Tina, veramente , peccato che le ciliege durano poco, ma quest’anno sono veramente favolose…
    Un bacione anche a te

  2. E’ vero quest’anno le ciliegie sono eccezionali, e questo strudel sembra favoloso! Mi piacciono molto i colori del nuovo vestitino del blog! Buona domenica Laura! 🙂

  3. alma il said:

    Lorenza non ho ancora il nuovo tema,il sistema è già istallato però
    Buona settimana

    Elena,buona settimana anche a te…

  4. alma il said:

    Cara Wicky, svolazza pure finchè ci sono e anche molto belle
    Un bel baciotto anche a te

  5. Che incanto di strudel, purtroppo ultimamente sono stata molto impegnata, quindi ho saltato qualche tua ricetta, ho notato che ci sono delle vere e proprie opere d’arte, particolarmente questa delizia. Mi tufferei nel computer per prenderne un pezzettino, peccato che la tecnologia non ci consenta ancora tutto ciò. Ti ricordo sempre con affetto, baci
    M.G.

Lascia un commento

*