Ziti alla genovese napoletana

Ziti alla genovese napoletana un tipico piatto della mia zona.Una bontà credetemi..necessita di una cottura lunga ma ne vale la pena!Questa è una ricetta di mia mamma che ho trovato anche su un libro Frijenno Magnanno .Per la pasta è d’obbligo usare gli ziti lunghi che spezzerete con le vostre manine..un rito che facevamo noi da piccole la domenica..bei ricordi!Potete sostituire il tipo di pasta se vi và

La mia amica Vicky ha pubblicato un ragù simile.La potete trovare qui

 

Ziti alla genovese napoletana

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi di ziti
  • 500 grammi di spezzatino di manzo
  • 1 chilo e mezzo di cipolle vecchie
  • 2 carote
  • 1 gambo di sedano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale

 007Ziti alla genovese napoletana

 

Procedimento:

Affettate le cipolle sottilmente.

fate lo stesso per le carote ed il sedano.

Mettete in una ampia casseruola l’olio con sedano e carote

Aggiungete la carne di manzo e fate rosolare..

Inserite anche le cipolle coprite e lasciate cuocere per un paio d’ore a fiamma molto dolce.

Trascorso il tempo di cottura,sfumate con il vino bianco e cuocete per un altra ora.

Lessate gli ziti..io ho usato quelli lunghi spezzati come da tradizione..scolateli e mantecateli nel sugo alla genovese,aggiungete una manciata di parmigiano

Servite gli ziti alla genovese napoletana aggiungendo alla pasta qualche pezzo di carne

 

 

 

 

 

 

 

47 commenti su “Ziti alla genovese napoletana

  1. Ciao Tina!!!!!!
    Infreddolita e sommersa di neve ti dico..
    ma quant’è buona la pasta?!?! Con questo condimento ricco e gustoso poi!!!!!
    Sempre più brava!!!!!!
    Un bacione!!!!!

  2. Che buona…e che bello il rito di spezzare la pasta…Lo facevo io da bimbetta e ora lo fà la mia Rosa…una tradizione che mi piace sempre!!!!!!
    Complimenti proprio un piatto gustoso…vale la pena di aspettare!!!!!

  3. Ciao Tina!!!
    Qui da me ha fatto e sta facendo una nevicata!!!
    Ci saranno 20cm di neve!!! Ma io credo anche di più!
    Sono in casa e sto preparando un piatto delizioso con la nonna che vedrai postato prossimamente!!!
    Ottimi questi ziti!!! Devono essere saporitissimi!!! Che buoni!!!
    Buona giornata! Un bacione!

  4. Ciao fare la pasta da pane è davvero semplice, io utilizzo la farina manitoba. Prendi 500 grammi di farina, disponila a fontana su una spianatoia. Nel frattempo sciolgo un cubetto di lievito con dell’acqua tiepida e verso il tutto nel centro della mia “fontana” aggiungendo un po’ di acqua (q.b) e 3 cucchiai di olio. Per ultimo un cucchiaio di sale e impasto il tutto per almeno 10 minuti. Metto il mio panetto a riposare per circa 2 orette. E’ davvero facile!! Un baciotto Maria

  5. ciao tesoro, che bei ricordi, anche ioda bambina spezzavo gli ziti così mia nonna ci faceva la pasta al forno 🙂

    Sai che sono un po’ in “blog crisi” ?? mi sa che lascio perdere ….

  6. Mia mamma che fa tutto in casa…gli ziti non li ha mai fatti…come mai? Devo andarmi a recuperare la ricetta della pasta…comunque splendido questo condimento con lo spezzatino! Non ci avevo mai pensato! Un meraviglioso piatto unico! Grande Tina! Baci da Gina…ehehehe

  7. Anche mia mamma li faceva sempre e rigorosamente di domenica, a volte sostituiva il vino bianco con un pò di marsala, era buono anche così…io non l’ho più rifatta ma vedendo la tua ricetta quasi..quasi….brava Tina….

  8. Ammappalooo che piattoo!!!
    Riuscirò a trovare qualcosa che non mi piace?
    hahaah tanto non te lo dirò mai, ho notato come ti arrabbi … quasi quasi mi somigli argh!!!
    Ciao buona serata!

  9. Ciao, eccomi qui, mi sono messa anche tra i tuoi follower così non ti perdo più di vista!!
    Bellissima questa pasta e chissà che bontà il tuo ragù!!!
    Da quelle due per ora non ho avuto altre risposte, ora devo andare a stirare 🙁 ma poi torno a vedere
    Bacioni

  10. mai spezzati gli ziti da piccola.la mia mamma è una frana in cucina! lo farò fare alla nanetta, che mi concerà casa da buttare.
    brava tinaaaaaaaaaaaaaaaaaa, mi piace!!!
    bacio

  11. e dulcis in furno arrivo io 😀 la genovese è genovese! bona! la ricetta classica è questa, ore e ore di cottura ma è super buona! vale la pena! brava cara! adoro questo piatto!!

  12. La genovese *__* mamma mia è la fine del mondo! E poi con la pasta “genovesini” che ti fa arrabbiare perchè non riesci ad “appizzarli” con la forchetta e quindi ti fa desiderare ancora di più di mangiarli 😀 😀 😀 😀 bravissima Tina! Che fame mi hai fatto venì! Buona giornata 🙂

Lascia un commento

*