Migliaccio di carnevale napoletano

Ieri ho preparato il migliaccio di carnevale napoletano un dolce tipico napoletano che si usa preparare a carnevale..è la prima volta che lo faccio ..la ricetta mi è stata passata dall’amico Babbà del blog Babbàdolcebabbà che ringrazio tantissimo per la disponibilità.Ho apportato qualche modifica e dimezzato le dosi..con quest’impasto viene fuori un solo migliaccio.

INGREDIENTI X LA FROLLA
280gr di farina “oo”
2 uova intere fresche..
75g di burro fresco ammorbidito
1 pizzico di bicarbonato
1 tazzina di latte
2 cucchiai di zucchero vanigliato
 

INGREDIENTI X L’IMBOTTITURA
125ml  di latte intero fresco
125  di acqua imbottigliata
125g di Semolino
30g di burro
4 uova intere fresche
250 gr di Zucchero semolato
250 gr Ricotta di pecora o vaccina (usato vaccina)

3 cucchiai di uvetta ammorbidita

2 cucchiaini  di Cannella

mezza buccia d’arancia  o aroma

PROCEDURA
Mettete in una pentola sul fuoco il latte, l’acqua ed il burro. Ad ebollizione, versare a pioggia il semolino  che avrete passato al setaccio.. girare bene con il mestolo di legno. Cuocere per 3 minuti girando sempre senza fare pallottole. In una terrina sbattete le uova intere con lo zucchero senza montarle troppo. Passate la ricotta al passa verdure e mischiatela al semolino che ormai, nel frattempo si è raffreddato, al massimo intiepidito; incorporatela lentamente le uova sbattute a poco alla volta per non formare dei grumi. Aggiungere la buccia di metà arancia l’uvetta ammollata in acqua calda per 15 minuti la cannella e la vanillina mischiando ancora il tutto.
Passiamo alla pasta frolla; impastare la farina con le uova intere, lo zucchero, il burro ammorbidito ed un pizzico di bicarbonato sciolto nella tazzina di latte. Stendete in una sfoglia sottile e foderate uno stampo da crostata 24 cm imburrato e infarinato..io ho usato il mio della Guardini..conservare un po’ di pasta frolla per le strisce di copertura. Riempire lo stampo con l’imbottitura e coprire con le strisce di pasta a scacchiera. Infornare  in forno caldo a 200° gradi e cuocere per 45 minuti circa. Quando il migliaccio di carnevale napoletano si è raffreddato del tutto spolverare con lo zucchero al velo vanigliato.

 

Print Friendly

15 pensieri su “Migliaccio di carnevale napoletano

  1. tina e perfetto molto bello e penzo molto buono nn so che darei per assagiarlo!!!
    ma poi la sfoglia molto sotile doratura inpeccabile
    e il ripieno stupendo morbido a l punto giusto guarda e proprio una scuisitezza brava tina complimenti !!!!kissss

  2. Ciao! Bella questa crostata… non l’ho mai fatta con un ripieno usando il semolino!
    La proverò!
    Mi sono aggiunta ai sostenitori… passa da me quando vuoi!
    Buona giornata!=)

  3. Bravissima!!!!!!!!!!Complimenti!!!!!!solo una piccola cosa ci dovevi dare una botticina di calore solo sopra x renderlo più ambrato e di consequenza più saporito alla fine..come vedi dalla foto sotto e più cotto di sopra…ma ciò non toglie…assolutamente…che quello che hai fatto si vede che è fatto da mani esperte…che goduria cara Tina…che bello…che meraviglia delle meraviglie…hai un ottima mano…che dirti sono onorato e lusingato ma molto contento e felice di tutto questo…ti saluto con un forte abbraccio da vero napoletano…teniamoci sempre in contatto mi onora tanto ad avere questa belle amicizia gastronomica…hai visto quanti complimenti hai avuto????….Ciao bellissima e gentilissima Tina…un bacione da Babbà….Ciaoooooooooo!!!!!!!!!A presto

  4. Ciao davvero bello! Complimenti!
    Però il migliaccio che si usa fare a Carnevale è quello dolce, senza pasta frolla. Almeno dalle nostre parti si usa fare così! Forse da te ci sono altre usanze Napoli è così grande!! Comunque molti molti complimenti!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>