Crea sito

Migliaccio di carnevale napoletano

Ieri ho preparato il migliaccio di carnevale napoletano un dolce tipico napoletano che si usa preparare a carnevale..è la prima volta che lo faccio ..la ricetta mi è stata passata dall’amico Babbà del blog Babbàdolcebabbà che ringrazio tantissimo per la disponibilità.Ho apportato qualche modifica e dimezzato le dosi..con quest’impasto viene fuori un solo migliaccio.

Migliaccio di carnevale napoletano

 

  • INGREDIENTI X LA FROLLA
    280 grammi di farina oo
    2 uova medie
    75 grammi di burro ammorbidito
    Mezza bustina di lievito per dolci
    40 grammi latte
    50 grammi di zucchero
     
  • INGREDIENTI X L’IMBOTTITURA
    250 grammi di latte
    125 grammi di Semolino
    30 grammi di burro
    4 uova intere fresche
    250 grammi di Zucchero semolato
    250 grammi Ricotta di pecora o vaccina (usato vaccina)
  • 3 cucchiai di uvetta ammorbidita
  • 2 cucchiaini  di Cannella
  • mezza buccia d’arancia  o aroma

 

 

022

Migliaccio di carnevale napoletano

 

 

Procedimento


Mettete in una pentola sul fuoco il latte, l’acqua ed il burro.

Ad ebollizione, versare a pioggia il semolino  che avrete passato al setaccio

Girare bene con il mestolo di legno.

Cuocere per 3 minuti mescolando continuamente per evitare la formazioni di grumi.

In una terrina sbattete le uova intere con lo zucchero senza montarle troppo.

Passate la ricotta al passa verdure e mischiatela al semolino che ormai, nel frattempo si è raffreddato, al massimo intiepidito

Incorporate lentamente le uova sbattute a poco alla volta per non formare dei grumi.

Aggiungere la buccia di metà arancia l’uvetta ammollata in acqua calda per 15 minuti la cannella e la vanillina
Passiamo alla pasta frolla

Impastare la farina con le uova intere, lo zucchero, il burro ammorbidito lievito e latte

Stendete in una sfoglia sottile e foderate uno stampo da crostata 24 cm imburrato e infarinato

Conservare un po’ di pasta frolla per le strisce di copertura.

Riempire lo stampo con l’imbottitura e coprire con le strisce di pasta a scacchiera.

Infornare  in forno caldo a 180° gradi e cuocere per 60 minuti circa.

Quando il migliaccio di carnevale napoletano si è raffreddato del tutto spolverare con lo zucchero al velo vanigliato.

 

 

 

Print Friendly
Vota questa ricetta:
Migliaccio di carnevale napoletano
  • 5.00 / 55

15 comments on Migliaccio di carnevale napoletano

  1. Claudia
    28 febbraio 2011 at 08:58 (4 anni ago)

    Che bel migliaccio, l’interno è favoloso.

    Complimenti

    Rispondi
  2. ANNAINCUCINA
    28 febbraio 2011 at 10:09 (4 anni ago)

    ma come ti è venuto bene sembra quasi una pastiera brava

    Rispondi
  3. jisell
    28 febbraio 2011 at 11:11 (4 anni ago)

    tina e perfetto molto bello e penzo molto buono nn so che darei per assagiarlo!!!
    ma poi la sfoglia molto sotile doratura inpeccabile
    e il ripieno stupendo morbido a l punto giusto guarda e proprio una scuisitezza brava tina complimenti !!!!kissss

    Rispondi
  4. Pippi
    28 febbraio 2011 at 11:37 (4 anni ago)

    Tina hai scritto 280kg invece che grammi..ma a parte questo..brava fa una gola..sembra la pastiera..io non l’ho mai fatto..

    Rispondi
  5. maria luisa
    28 febbraio 2011 at 12:16 (4 anni ago)

    Ma che favola Tina!!! Bellissimo, sai che bontà!!! Bravissima stellina, mi piace tantissimissimo!!!!
    Un bacione!!!!!!! e buon lunedi tesoro!!

    Rispondi
  6. vickyart
    28 febbraio 2011 at 12:21 (4 anni ago)

    Sapevo ke eri tu! ahahaha! purtroppo nn ho abitudine di fare dolci di carnevale! Sembra una bella pastiera!

    Rispondi
  7. valerio
    28 febbraio 2011 at 12:55 (4 anni ago)

    la ricetta è proprio buona Tina, ma sai che non la conoscevo proprio? Una buona idea per Carnevale

    Rispondi
  8. patrizia
    28 febbraio 2011 at 14:59 (4 anni ago)

    Ciao! Bella questa crostata… non l’ho mai fatta con un ripieno usando il semolino!
    La proverò!
    Mi sono aggiunta ai sostenitori… passa da me quando vuoi!
    Buona giornata!=)

    Rispondi
  9. speedy70
    28 febbraio 2011 at 15:26 (4 anni ago)

    Uno splendido e golosissimo dolce, complimenti Tina!!!!!!!

    Rispondi
  10. lucio fucile
    2 marzo 2011 at 19:36 (4 anni ago)

    Bravissima!!!!!!!!!!Complimenti!!!!!!solo una piccola cosa ci dovevi dare una botticina di calore solo sopra x renderlo più ambrato e di consequenza più saporito alla fine..come vedi dalla foto sotto e più cotto di sopra…ma ciò non toglie…assolutamente…che quello che hai fatto si vede che è fatto da mani esperte…che goduria cara Tina…che bello…che meraviglia delle meraviglie…hai un ottima mano…che dirti sono onorato e lusingato ma molto contento e felice di tutto questo…ti saluto con un forte abbraccio da vero napoletano…teniamoci sempre in contatto mi onora tanto ad avere questa belle amicizia gastronomica…hai visto quanti complimenti hai avuto????….Ciao bellissima e gentilissima Tina…un bacione da Babbà….Ciaoooooooooo!!!!!!!!!A presto

    Rispondi
  11. Maria Rosaria
    30 gennaio 2013 at 16:52 (2 anni ago)

    Ciao davvero bello! Complimenti!
    Però il migliaccio che si usa fare a Carnevale è quello dolce, senza pasta frolla. Almeno dalle nostre parti si usa fare così! Forse da te ci sono altre usanze Napoli è così grande!! Comunque molti molti complimenti!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *






Comment *