Crostata senza uova burro e latte, ricetta vegan

Share:
Share

Crostata senza uova burro e latte, ricetta vegan

Ciao amici oggi vi presento la crostata senza uova burro e latte..come potete vedere dal titolo, ho provato a mettere un piede in questa cultura a me sconosciuta..e, grazie alla ricetta che ho trovato nel blog “In cucina per caso”, sono riuscita a comporre uno dei miei dolci preferiti (e anche della mia dolce metà). :) :) :)

Nel blog “In cucina per caso”, ci vengono proposti dei bellissimi Biscotti, io ho mantenuto la stessa dose, trasformando il tutto in una crostata, aggiungendo qualche cucchiaiata di buona marmellata casalinga.. Il mio personalissimo parere?Bhe è molto più gustosa di quanto pensassi..pochissimi ingredienti, una fonte di vitamine non indifferente grazie alla presenza della banana (vitamina A, vitamina B1, vitamina B2, vitamina C, vitamina PP). Insomma, una ricetta davvero per tutti dagli intolleranti al lattosio ai vegani, a chi soffre di colesterolo alto (e noi a casa ne sappiamo qualcosa è è è) e chi come me, vuole concedersi un dolce durante un periodo di dieta…. Quindi grazie ancora a Giulia di In Cucina per caso per la stupenda idea!Crostata senza uova burro e latte ricetta vegan le ricette di elisir

Ingredienti per una Crostata senza uova burro e latte, ricetta vegan:

1 banana matura grande

400 gr di farina “Dolci e sfoglie” – Rosignoli

100 gr di zucchero di canna

100 ml di acqua

1 cucchiaino di bicarbonato

50 ml di olio di semi

marmellata di albicocche (o anche di fragole perchè no?) a piacimento

Procedimento:

Con un frullatore, riduciamo in crema la banana. Formiamo la fontana con la farina, mettiamo nel mezzo la banana, lo zucchero, il bicarbonato, l’olio e l’acqua. Mescoliamo dapprima con una forchetta e man mano con le mani. Il risultato è simile alla pasta frolla (come consistenza), l’odore della banana è piacevolmente dominante. Nel caso fosse troppo dura, ammorbidiamo con altra acqua, per contro se la pasta risulta troppo appiccicosa, aggiungiamo un pò di farina. Facciamo riposare circa un’oretta in frigo…Stendiamo quindi su di una tortiera foderata di carta forno, lasciando un pò di pasta per formare le striscioline; spalmiamo di marmellata e incrociamo le classiche strisce da crostata…insomma, una crostata senza strisce non è una crostata!sia ben chiaro… :) scherzi a parte, inforniamo per 25 minuti a 180 gradi ed il gioco è fatto… ops! la crostata è fatta….Crostata senza uova burro e latte ricetta vegan le ricette di elisirCrostata senza uova burro e latte ricetta vegan le ricette di elisir

Crostata senza uova burro e latte ricetta vegan le ricette di elisir

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly
Be Sociable, Share!
Rate this recipe:
Crostata senza uova burro e latte, ricetta vegan
  • 3.00 / 55

33 pensieri su “Crostata senza uova burro e latte, ricetta vegan

  1. grande!!! ti è venuta davvero stupenda!! sono davvero contentissima, mi fa un enorme piacere che la mia ricetta ti sia piaciuta e ne sia nata un’altra meravigliosa! la provo anch’io!!! baci!

  2. Ricetta meravigliosa, la crostata sembra riuscita benissimo e se mi dici che il sapore non ha nulla da invidiare a quella normale… beh bisognerebbe provarla! Io non sono vegana, ma penso comunque che se si può vivere bene rispettando un po’ di più gli animali con cui condividiamo questa terra, tanto di guadagnato!

  3. Grazie per tutti i commenti e le visite! c’è da dire che questa è stata una piacevole scoperta.. spero davvero di avervi dato un’idea meno calorica e più sana per gustarci un ottimo dolce come la crostata! :) :) :)

  4. ciao!
    amo il tuo blog l ho scoperto oggi e l ho praticamente sfogliato tutto!
    volevo kiederti!
    mia sorella è celiaca…che alternativa mi consiglieresti al posto della farina dolci e sfoglie ke proponi tu?

    grazie so di essere scocciante ma vorrei ke nn si sentisse sempre esclusa ogni votla ke provo una nuova ricetta!!!grazie !!!

    • Ciao e grazie per i complimenti :) :) :) , mi fa piacere che ti piace il mio blog!!
      Allora, per fare contenta anche tua sorella (mi pare giusto no?!) puoi usare la farina di riso senza glutine in sostituzione a quella che ho usato io! Poi ti consiglio di vedere anche il blog di Vicky – Arte in cucina a questo link http://blog.giallozafferano.it/vickyart/, dove puoi trovare tantissime ricette sfiziose senza glutine! Io piano piano mi specializzerò anche in questo campo, ma lei è molto più esperta!!
      Grazie ancora!
      A presto!
      Elisa

  5. Ciao! la proverò subito, ha un aspetto meraviglioso, ma al posto dell’acqua posso mettere il latte di riso? dici che viene bene lo stesso?

    • Ciao, diciamo che è stata scelta la banana proprio perchè riesce a legare tutti gli ingredienti… puoi provare a toglierla ma verrebbe più dura sicuramente…in questo caso però sostituisci del latte di soja o di riso al posto dell’acqua! :)

  6. Ciao!
    Oggi ho fatto questa tua crostata (senza un vero motivo, non sono vegana nè vegetariana nè allergica… ho solo qualche chiletto di troppo :P) che sulla carta mi sembrava buonissima e…..lo è anche di più di quel che pensassi, caspita, è geniale!!!!! Il profumo della banana sta benissimo nell’impasto, poi gli dona una naturale dolcezza che da solo lo zucchero non potrebbe dargli.
    Solo che devo averla tenuta in forno meno di quel che servisse, perchè la zona centrale con la marmellata non s’è cotta bene :/
    A questo punto non mi resta che spazzolare questa e rifarla al più presto ^^

    Marina

  7. Ciao,
    ho già provato a fare i biscotti di “In cucina per caso”, e da questa esperienza mi sorgono delle domande:
    1. Al primo tentativo non hanno lievitato. L’unica modifica che ho apportato è stata quella di utilizzare la farina di riso. Può essere questa la causa? Oppure ho sbagliato qualcos’altro e non me ne sono reso conto?
    Al secondo tentativo ho utilizzato della farina integrale di grano tenero, ed il risultato direi che è stato più che ottimo :)
    2. Per fare la tua crostata non bisogna far riposare l’impasto per 1h in frigorifero (come per i biscotti)?

    Un’altra considerazione, forse un po’ OT. Non riesco a capacitarmi di come il bicarbonato agisca da agente lievitante, nonostante lo abbia visto con i miei occhi O.o
    Facendo diverse ricerche su internet, lo si associa al cremor tartaro o a del succo di limone, in modo tale da reagire e creare ciò che permette la lievitazione, ovvero l’anidride carbonica. Mistero.. :)

    • Ciao! Sul mistero del bicarbonato, cerco di svelartelo… sottoposto ad alte temperature sprigiona anidride carbonica, quindi gonfia la nostra crostata/frolla….
      Per il resto, cambiare farina non incide affatto sulla riuscita, magari puoi miscelare quella di riso ad una semplice, se il risultato non è stato soddisfacente !! E, ovviamente va fatta riposare, solo che io non l’ho scritto nei passaggi, grazie per l’osservazione, ora l’ho corretto!!!
      A presto, Elisa. :) :) :)

  8. ciao! ho provato a usare la ricetta della pasta frolla alla banana per fare dei biscotti (non posso mangiare uova, latte, burro, lievito.. e neanche la maggior parte della fruttam fatta eccezione per banana ananas e poco altro per qualche settimana), ma mi sono venuti poco dolci. anzi alcuni hanno un saporaccio… io la pasta frolla normale la sapevo fare!!!
    qualche suggerimento?
    Grazie comunque dell’idea!
    Fra

    • Ciao!Leggo solo ora il tuo commento, certo la pasta frolla fatta in questo modo è nettamente diversa da quella originale, ma non di sicuro meno buona..diciamo solo più particolare, ha un sapore particolare e fruttato. Dipende dallo zucchero e credo anche dalla maturità della banana, io prediligo quelle quasi “sfatte” perchè molto pù dolci delle altre.. se puoi aggiungici un pò più di zucchero (anche non di canna se per te non è un problema), ti assicuro che io ho avuto tanti commenti positivi anche da chi non ha intolleranze… :) fammi sapere e grazie per la visita!

  9. Ciao! Sto lavorando in un Cafè vegano a Londra e vorrei provare questa ricetta. Essendoci però molte persone intolleranti al glutine secondo te posso usare una farina senza glutine o rischio che il risultato non sia abbastanza “compatto”? Grazieeee :)

    • Ciao!Grazie per il commento….. prova anche con la farina senza glutine, il risultato non dovrebbe variare di molto, in quanto questa crostata è abbastanza “soffice” rispetto ad una frolla normale… fammi sapere!
      A presto! e in bocca al lupo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>