Bignè al formaggio

Ingredienti per 4 persone

-12 bignè

-40 g di groviera

-30 g di gorgonzola

-15 g di farina 00

-15 g di burro

-1,5 dl di latte

-1 tuorlo

-0,5 dl di panna

-sale

-pepe

 

Preparazione

Fate scioglere il burro in un tegame, unite la farina e rosolatela brevemente mescolando. Aggiungete il latte e la panna, amalgamando bene gli ingredienti, portate a ebollizione, salate e insaporite con una macinata di pepe. Continuate la cottura per 7-8 minuti,aggiungete i formaggi tagliati a pezzi e mescolate finché saranno completamente sciolti.Incorporate il tuorlo, facendolo  amalgamare perfettamente al composto.

Versate la crema al formaggio in una tasca da pasticciere e riempite i bignè. Un momento prima di servire, passate i bignè nel forno caldo a 160°C e serviteli caldi o tiepidi.

Bignè farciti al tonno

Ingredienti per 4 persone

-12 bignè

-100g tonno sott’olio

-6 olive farcite

-1 cipolla

-1 tuorlo

-1 ciuffo di prezzemolo

1 cucchiaio di latte

-100g di ricotta

-aceto di vino bianco

-1 dl di olio d’oliva extravergine

-sale

-pepe

Preparazione

Con il tuorlo e l’olio preparate una maionese,che alla fine insaporirete con 1 cucchiao d’aceto e un pizzico di sale. Mettete in una terrina la ricotta e ammorbiditela con il latte, mescolando con cura. Incorporatevi un trito di tonno, prezzemolo e cipolla e aggiungete,poco alla volta,2/3 della maionese.Tagliate i bignè in senso orizzontale, servendovi di un coltello affilato,poi appoggiateli sul piano di lavoro. Distribuite nelle 12 metà inferiori 1 cucchiao di ripieno e copritele con la calotta superiore.

Sistemate i bignè farciti su un piatto da portata; mettete il resto della maionese in una tasca da pasticciere e con questa fate su ciascun bignè un ricciolo di maionese. Decorate infine ciascun bignè con 1/2 oliva farcita e transferite il tutto in frigorifero fino al momento di portare in tavola.

Bomboloni alla crema

I bomboloni alla crema sono dei golosi dolci fritti, lievitati, farciti con crema pasticcera e cosparsi di zucchero semolato. I bomboloni alla crema sono un classico fra i dolci fritti, diffusi a Carnevale ma non solo in tutte le regioni d’Italia. Nel Lazio potrete sentirli chiamare bombe alla crema, o spesso potrete sentirli associare ai krapfen ripieni di confettura. Differiscono certamente nel ripieno o in alcuni ingredienti dell’impasto ma si tratta, in sostanza, in ogni caso di dolcetti lievitati e farciti come preferite di più. Questi bomboloni alla crema sono soffici e delicati, non troppo dolci e buonissimi anche dopo qualche giorno!

* 10 bomboloni *bomboloni_alla-crema-e-cappuccino-300x225
Per l’impasto:
300 g di farina tipo 00
75 g di zucchero semolato
4 uova medie
75 g di burro
12 g di lievito di birra fresco
un pizzico di sale
la scorza grattugiata di un limone bio
Per la crema pasticcera:
190 g di latte intero
60 g di panna fresca
70 g di zucchero semolato
4 tuorli d’uovo
10 g di maizena (amido di mais)
un cucchiaino di estratto di vaniglia
Per decorare e friggere:
zucchero semolato o zucchero a velo q.b. q.b.
olio di arachidi q.b.

Impastate possibilmente con la planetaria perché l’impasto è piuttosto morbido. Versate la farina nella ciotola, aggiungete lo zucchero, la scorza grattugiata e il lievito sbriciolato.
Sbattete leggermente le uova e aggiungetele lentamente mentre impastate. Fatto questo, continuate a impastare per almeno 5 minuti con il gancio, quindi unite un cubetto di burro a temperatura ambiente per volta, per ultimo un pizzico di sale. Trasferite l’impasto in una ciotola ben infarinata e fatelo riposare in frigorifero per un’ora coperto da pellicola.
Preparate la crema: portate latte, panna e vaniglia a bollore. Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare spumosi, aggiungete la maizena setacciata e mescolate delicatamente.
Aggiungete il composto al latte in ebollizione e non mescolate fino a quando non si formeranno dei piccoli vulcani. Solo a questo punto, mescolate velocemente con un frusta e spegnete il fuoco. Stendete l’impasto su un piano molto infarinato e dategli uno spessore di almeno 2 cm. Ritagliate dei cerchi di 7-8 cm di diametro e lasciateli lievitare per 3 ore su una leccarda rivestita di carta da forno e ben infarinata.
Scaldate abbondante olio di arachidi in una padella (massimo a 160 gradi) e friggetevi pochi bomboloni per volta. Dovranno essere leggermente dorati da entrambi i lati. Scolateli su carta assorbente e passateli subito nello zucchero semolato. Incideteli su un lato e farciteli con la crema che avrete trasferito in una sac à poche con bocchetta a punta.

Insalata picante di baccalà con avocado e cocco

Ingredienti per 4 persone

300 g di baccalà dissalato

2 avocado maturi

1 spicchio d’aglio

1 cipolla rossa media

2 limoni verdi non trattati

1 bicchiere di latte di cocco

1/2 cucchiaino di peperoncìnoino in pasta

3 cucchiai di aceto di vino bianco

1 ciuffo di coriandolo fresco

per servire:

2 piccole noci di cocco fresche, tagliate a metà (oppure 2 grandi avocado)

Preparazione

Scottate il baccalà per 10′ in un litro d’acqua bollente acidulata con 2 cucchiai di aceto. Sgocciolatela con un mestolo forato e trasferitelo in un’ampia ciotola: lascìatelo raffreddare e spezzettatelo con la  forchetta.

Lavate i limoni, asciugateli e tagliateli a metà; spremeteli filtrando il succo con un colino a trama fine e raccoglietelo in una ciotolina. Riunite in una ciotola il latte di cocco con metà succo di limone, scioglietevi la pasta di peperoncino e amalgamate il tutto. Lavate il coriandolo, asciugatelo, tritatelo finemente e tenetelo da parte.

Spellate l’aglio e tritatelo con la mezzaluna, sbucciate la cipolla e afiettatela finemente; unite entrambi al baccalà a pezzetti e mescolate bene per insaporire.

Sbucciate gli avocado, eliminate il nocciolo e ricavotene la polpa; schiacciatene grossolanamente i 3/4 con la forchetta, tagliate a tocchetti la rimanente e irrorate il tutto con il 3uceo di limone rimasto. Riunite tutti gli ingredienti in una grande ciotola con l’aceto rimasto, mescolate con due cucchiai e profumate con il Coriandolo tritato. Distribuite il composto nei 4 mezzi gusci di cocco e servite.

In alternativa, potete servire l’insalata di baccalà anche nei mezzi avocado, irrorandone prima l’interno con succo di limone, perché non annerisca.

Il vino giusto: Franciacorta Brut

Arcadia 2001  Lantieri e Paratico

Spumante ottenuto da uve chardonnay al 70% e pinot nero. Il perlage è fine e persistente e il gusto è molto fresco e sapido. In enoteca costa circa € 16.