Bomboloni alla crema

I bomboloni alla crema sono dei golosi dolci fritti, lievitati, farciti con crema pasticcera e cosparsi di zucchero semolato. I bomboloni alla crema sono un classico fra i dolci fritti, diffusi a Carnevale ma non solo in tutte le regioni d’Italia. Nel Lazio potrete sentirli chiamare bombe alla crema, o spesso potrete sentirli associare ai krapfen ripieni di confettura. Differiscono certamente nel ripieno o in alcuni ingredienti dell’impasto ma si tratta, in sostanza, in ogni caso di dolcetti lievitati e farciti come preferite di più. Questi bomboloni alla crema sono soffici e delicati, non troppo dolci e buonissimi anche dopo qualche giorno!

* 10 bomboloni *bomboloni_alla-crema-e-cappuccino-300x225
Per l’impasto:
300 g di farina tipo 00
75 g di zucchero semolato
4 uova medie
75 g di burro
12 g di lievito di birra fresco
un pizzico di sale
la scorza grattugiata di un limone bio
Per la crema pasticcera:
190 g di latte intero
60 g di panna fresca
70 g di zucchero semolato
4 tuorli d’uovo
10 g di maizena (amido di mais)
un cucchiaino di estratto di vaniglia
Per decorare e friggere:
zucchero semolato o zucchero a velo q.b. q.b.
olio di arachidi q.b.

Impastate possibilmente con la planetaria perché l’impasto è piuttosto morbido. Versate la farina nella ciotola, aggiungete lo zucchero, la scorza grattugiata e il lievito sbriciolato.
Sbattete leggermente le uova e aggiungetele lentamente mentre impastate. Fatto questo, continuate a impastare per almeno 5 minuti con il gancio, quindi unite un cubetto di burro a temperatura ambiente per volta, per ultimo un pizzico di sale. Trasferite l’impasto in una ciotola ben infarinata e fatelo riposare in frigorifero per un’ora coperto da pellicola.
Preparate la crema: portate latte, panna e vaniglia a bollore. Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare spumosi, aggiungete la maizena setacciata e mescolate delicatamente.
Aggiungete il composto al latte in ebollizione e non mescolate fino a quando non si formeranno dei piccoli vulcani. Solo a questo punto, mescolate velocemente con un frusta e spegnete il fuoco. Stendete l’impasto su un piano molto infarinato e dategli uno spessore di almeno 2 cm. Ritagliate dei cerchi di 7-8 cm di diametro e lasciateli lievitare per 3 ore su una leccarda rivestita di carta da forno e ben infarinata.
Scaldate abbondante olio di arachidi in una padella (massimo a 160 gradi) e friggetevi pochi bomboloni per volta. Dovranno essere leggermente dorati da entrambi i lati. Scolateli su carta assorbente e passateli subito nello zucchero semolato. Incideteli su un lato e farciteli con la crema che avrete trasferito in una sac à poche con bocchetta a punta.

Mini-Cupcake al cioccolato bianco e lamponi con copertura al Philadelphia, vaniglia e lamponi

Ingredienti

  • 140 g di farina autolievitante per dolci50052_38
  • 50 g di farina di mandorle
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 70 g di zucchero
  • 90 g di burro
  • uovo
  • 150 ml di latte
  • 125 g di Philadelphia Classico in vaschetta
  • 75 g di zucchero a velo (più quello per decorare)
  • 60 g di burro
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • 30 lamponi
  • sale

Preparazione

1.In una terrina miscelate la farina con lo zucchero, la farina di mandorle, un pizzico di sale e il cioccolato bianco tritato finemente. In un’altra ciotola sbattete l’uovo con il latte e 50 g di burro fuso: versate nella terrina con gli altri ingredienti, mescolate bene, poi unite anche metà dei lamponi a pezzettini.
2.Distribuite il composto nei mini pirottini da cupcake e cuocete nel forno preriscaldato a 175 °C per una ventina di minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare su una gratella.
3.Lavorate il burro rimasto a spuma con lo zucchero a velo e poche gocce di essenza di vaniglia; unite anche Philadelphia e lavorate ancora brevemente con le fruste.
4.Decorate i cupcake con un po’ di crema distribuita con una tasca da pasticcere con bocchetta a stella, un lampone e poco zucchero a velo fatto scendere da un colino.

Crema pasticcera classica

Ingredienti per la crema pasticcera classica

4 tuorli d’uovo927911920
100 gr zucchero
40 gr farina
1/2 litro di latte (preferibilmente intero)
mezza bacca di vaniglia o una bustina di vanillina
una scorzetta di limone da agricoltura biologica o almeno non trattato (attenzione a non raschiare la parte bianca della buccia che risulta molto amara)

Con queste dosi potete preparare un goloso dessert per 4 persone, mentre se dovete usare la crema pasticcera per preparare altri dolci nelle loro ricette troverete le indicazioni sulla quantità necessaria, di solito espresse in termini di quanto latte usare (ovviamente se dicono “crema pasticcera preparata con 1 litro di latte” dovrete raddoppiare tutti gli ingredienti).

Preparazione

Riscaldate il latte unendovi la scorzetta di limone e la vanillina, se la usate. Se invece usate la bacca di vaniglia, apritela a metà per il lungo, poi con la punta di un coltello raschiate il suo contenuto e mescolatelo allo zucchero.

Versate i tuorli e lo zucchero in una pentola, sbattete il tutto fino ad ottenere un composto spumoso e biancastro.

Unite la farina setacciata e mescolate per incorporarla al composto di tuorli e zucchero.

Sempre mescolando di continuo versate a filo il latte caldo ma non bollente, dopo aver eliminato la scorzetta di limone.

Mettete sul fuoco e senza smettere di mescolare portate a bollore, abbassate un pochino il fuoco e fate sobbollire per 3 o 4 minuti.

Versatela in una ciotola per interrompere la cottura, e se non la usate subito ricopritela con la pellicola da cucina facendola aderire alla crema, questo permetterà di evitare la formazione della spiacevole pellicola superficiale.

Varianti della ricetta della crema pasticcera
Il numero di tuorli usato per la preparazione della crema pasticcera può essere aumentato arrivando fino a 6, in questo modo la crema diverrà ancora più ricca e di un bel colore giallo intenso. Sostituendo i 40 g. di farina con 35 g. di Maizena (amido di mais) la crema diventa accettabile anche per i celiaci, e manterrà la sua consistenza inalterata a lungo. Se per problemi di allergia o di intolleranza non potete utilizzare le uova ecco la ricetta della crema pasticcera senza uova, mentre se non volete usare il latte vaccino sostituitelo con il latte di soia. Fare la crema pasticcera richiede al massimo mezzora, ma se avete veramente poco tempo potete usare il Bimby con la nostra ricetta della crema pasticcera con il Bimby.

Ricetta Crema pasticcera senza uova

Ingredienti per la crema pasticcera senza uova 235848853

mezzo litro di latte intero
100 g. di Maizena (amido di mais)
150-200 g. di zucchero, a seconda di quanto volete dolce la vostra crema
aroma a scelta, per esempio buccia di limone, contenuto di una bacca di vaniglia, vanillina, cardamomo, coriandolo
zafferano o curcuma o colorante giallo per alimenti (opzionale)

Preparazione

Versate in un tegame la Maizena e lo zucchero.
Unite poco alla volta il latte mescolando con un cucchiaio di legno per ottenere un composto fluido; se per disgrazia si fossero formati dei grumi passate il tutto al setaccio.
Aggiungete l’aroma scelto, e, se volete che alla fine la crema sia di un bel colore giallo e non bianca, pochissimo zafferano o curcuma o colorante giallo; attenzione se esagerate con queste sostanze coloranti vi ritroverete una crema dall’improbabile colore giallo acceso, e poi ricordate che ad aggiungere si fa sempre in tempo.
Cuocete la crema sul fuoco basso mescolando di continuo, fino a quando si addenserà (ma il tempo di cottura è ridotto rispetto alla ricetta classica).

Se questa crema vi sembra troppo leggerina la potete arricchire quando sarà completamente fredda con del burro. Sbattete del burro morbido con un frullatore fino ad ottenere un composto spumoso e soffice, poi sempre sbattendo unitelo alla crema; le dosi sono da 50 a 75 g. di burro.

Questa crema pasticcera speciale è anche adatta agli intolleranti al glutine, visto che non si usa la farina ma un derivato del mais.