Cavolfiore mandorlato

Se volete stupire i vostri ospiti e presentare un piatto salutare e gustoso, osate questo insolito abbinamento: il successo sarà assicurato. Prima di servirlo, informate i commensali che il cavolfiore è un ortaggio dalle mille virtù, ricco di potassio, calcio e fosforo, e ottimo ricostituente. Inoltre, è stato dimostrato che ha un ruolo fondamentale nella prevenzione del cancro. Le mandorle, invece, aiutano a mantenere giovane la pelle e sono ricche di grassi “buoni”, utili per combattere il colesterolo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 g di cavolfiore;img1
  • 80 g di mandorle;
  • noce moscata;
  • 20 g di farina bianca;
  • mezzo bicchiere di brodo;
  • mezzo bicchiere di latte parzialmente scremato;
  • succo di mezzo limone;
  • zucchero;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale

Preparazione: (45 minuti circa)

In una pentola a pressione, disponete sul fondo le cimette di cavolfiore tagliate a pezzetti, versate un bicchiere di acqua con noce moscata, chiudete il coperchio e fate cuocere per circa 5 minuti. Spegnete la fiamma, aspettate ancora 5 minuti e aprite il coperchio. Disponete gli ortaggi su un piatto da portata.

Eliminate la pellicina delle mandorle immergendole in acqua per farle ammorbidire, poi tagliatele a scaglie e fatele saltare in un tegame con olio caldo per qualche minuto. Distribuitele sui cavolfiori e tenete al caldo.

Preparazione della salsa: in una casseruola, versate un cucchiaio di olio e la farina. Lasciate cadere il brodo e il latte poco alla volta, mescolando sempre per non far formare grumi. Portate a bollore, con fuoco basso, e finite di cuocere per altri 7 minuti. Poi aggiustate con un pizzico di sale, uno di zucchero e il succo di limone. Versate la salsina sui cavolfiori e servite caldo.
Caratteristiche nutrizionali

Potassio, calcio e fosforo nel cavolfiore

Grassi insaturi nell’olio e nelle mandorle

Calorie

200 calorie circa a porzione

Consigliato a chi ha problemi di

Pelle secca, debolezza

Mini-Cupcake al cioccolato bianco e lamponi con copertura al Philadelphia, vaniglia e lamponi

Ingredienti

  • 140 g di farina autolievitante per dolci50052_38
  • 50 g di farina di mandorle
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 70 g di zucchero
  • 90 g di burro
  • uovo
  • 150 ml di latte
  • 125 g di Philadelphia Classico in vaschetta
  • 75 g di zucchero a velo (più quello per decorare)
  • 60 g di burro
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • 30 lamponi
  • sale

Preparazione

1.In una terrina miscelate la farina con lo zucchero, la farina di mandorle, un pizzico di sale e il cioccolato bianco tritato finemente. In un’altra ciotola sbattete l’uovo con il latte e 50 g di burro fuso: versate nella terrina con gli altri ingredienti, mescolate bene, poi unite anche metà dei lamponi a pezzettini.
2.Distribuite il composto nei mini pirottini da cupcake e cuocete nel forno preriscaldato a 175 °C per una ventina di minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare su una gratella.
3.Lavorate il burro rimasto a spuma con lo zucchero a velo e poche gocce di essenza di vaniglia; unite anche Philadelphia e lavorate ancora brevemente con le fruste.
4.Decorate i cupcake con un po’ di crema distribuita con una tasca da pasticcere con bocchetta a stella, un lampone e poco zucchero a velo fatto scendere da un colino.

Torta fondente al cioccocolato con amarene

Ingredienti per 10 persone
  • 100 g di Philadelphia Classico in vaschetta8675_829
  • 200 g di cioccolato al latte
  • 180 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 4 uova
  • 180 g di burro
  • 150 ml panna fresca
  • 100 g di amarene sciroppate
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
Preparazione 
1 Fase Lavorate le uova con lo zucchero e unitevi il cioccolato e il burro sciolti a fuoco dolcissimo, infine anche la farina.
2 Fase Versate il composto in una tortiera di 22 cm di diametro foderata con carta da forno e cuocete nel forno preriscaldato a 200 °C per 15 minuti.
3 Fase Lavorate Philadelphia con lo zucchero a velo e incorporatevi la panna montata. Usando una tasca per pasticcere, distribuite la crema a ciuffetti sulla torta ancora calda, infine guarnite con le amarene tagliate a metà.

Insalata con salsa di avocado

Si può mangiare come un frutto, ma si può usare anche come ortaggio ridotto a piccole fettine da aggiungere a un’insalatona di verdure fresche di stagione.

Fornisce un buon numero di calorie: 160 per 100 g, quindi consigliamo di non aggiungere olio alle preparazioni quando si usa. Contiene fitosteroli capaci di limitare l’assorbimento intestinale del colesterolo alimentare (e quindi di abbassare il suo valore nel sangue) e, al contrario, apporta buone dosi di vitamina D, utile anche per la prevenzione dell’osteoporosi. È un frutto con interessanti dosi di glutatione, importante nutriente attivo contro le aggressioni cellulari dei radicali liberi dell’ossigeno, responsabili dell’invecchiamento cellulare e cutaneo. Potete comprare frutti ancora acerbi da tenere in frigo, che all’occorrenza possono essere portati a maturazione abbinandoli con un pomodoro in un recipiente chiuso.

806616318

Ingredienti per 1 persona:

1 pezzetto di costa di sedano; 1 carota; indivia; mezzo avocado; succo di limone; 2 gherigli di noci

Preparazione:

Riunite in una ciotola il sedano e la carota tagliati a filetti, l’indivia e le noci. Frullate alla massima velocità per un minuto la polpa dell’avocado ben maturo succo di limone, sale e pepe e irrorate l’insalata con questa salsa.

Questa ricetta fa parte della dieta pubblicata nel n.5 di piùSanipiùBelli Magazine. Le dosi si riferiscono a una persona.