Pizza e pizzelle fritte

Pizza e pizzelle fritte

Da vera napoletana, la ricetta per la pizza non poteva mancare!! Ogni famiglia avra’ una sua personale versione.. e nella mia famiglia ce ne sono diverse.. e questa e’ la mia! L’unione dei ricordi miei (piu’ sottile e croccante) e di Paolo (piu’ alta e morbida).


Il ricordo piu’ forte pero’ e’ quello delle pizzelle fritte di mia nonna Maria. Le faceva con gli avanzi della pasta, le faceva rotondeggianti, larghe e morbide. Ci spolverizzava sopra lo zucchero, o ci metteva il miele o la marmellata… una meraviglia! So che ora si potrebbe finire in carcere se ti beccano a servire fritto a dei bambini.. ma due volte l’anno alle mie nipotine le preparo! Le adorano!

Ma in cuor mio, so che le mie pizzette non si avvicinano a quel gusto che ricordo perfettamente… ma chissa’, magari con un po’ di pratica…
Comunque, le mie nipotine ricorderanno sempre il gusto della MIA versione!

INGREDIENTI PER LA PASTA DELLA PIZZA
(3 teglie o 2 teglie + pizzelle)

500 ml acqua tiepida
100 ml acqua frizzante
1 kg di semola rimacinata di grano duro (ovviamente va bene anche la farina 0)
25 gr lievito di birra
50g di Olio extravergine di oliva (6 cucchiai)
20 gr sale fino
2 cucchiaini di zucchero
50 ml di latte

Disponete la farina a fontana su di una spianatoia (o in una capiente bacinella) e formate un buco al centro.
In un bicchiere di vetro versare un po’ dell’acqua tiepida e sbriciolatevi dentro il lievito e i due cucchiaini di zucchero, girate con un cucchiaino e coprite con un piattino.

In un altro bicchiere versate l’olio e i 20g di sale.
Prendete i due preparati e versateli nella farina, iniziate a mescolare ed aggiungete a poco a poco l’acqua rimanente, l’acqua frizzante, il latte e, se serve, altra farina o altra acqua, fino a raggiungere la consistenza desiderata, che deve essere morbida ed elastica (a seconda della farina usata, potrebbe servirvi un po’
d’acqua in più o in meno).
Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma consistente, con il quale formerete una palla che andrete ad adagiare in una capiente ciotola (ricordatevi che l’impasto raddoppierà il suo volume), adeguatamente spolverizzata di farina sul fondo.
Coprite la ciotola con un canovaccio umido e pulito e riponetela in un luogo tiepido e lontano da correnti d’aria, come il forno spento di casa vostra.
lasciate risposare per almeno un paio d’ore o finche’ non raddoppiera’ di volume.
Poi procedete alla stesura della pasta per la pizza su una teglia con carta forno o spennellate la teglia d’olio (ma rimane ovviamente piu’ unta.

CONDIMENTO

Ovviamente il condimento va a gusti o in base a quello che trovate in frigo.
Usate una buona passata di pomodoro (non quelle gia’ insaporite), aggiungete sale, olio e origano o basilico) (anche aglio se vi piace), miscelate e lasciate riposare in una ciotola, al momento di prepare la pizza, versate uniformemente sulla superficie.
Aggiungete mozzarella, formaggi, salumi, olive, peperoni.. insomma quello che vi piace! e infornate in forno preriscaldato ventilato a 200 gradi per circa 20 minuti.

PER LE PIZZELLE FRITTE

dopo aver steso la pasta con un mattarello, ricavare con un tagliapasta (nel mio caso un bicchiere) tanti cerchi di pasta,
adagiare su una teglia e coprire con un telo.
Nel frattempo mettete in una padella dell’olio per frittura, appena l’olio sara’ caldo immergete 3 – 4 dischi di pasta e lasciarli dorare da entrambi i lati. Mettere su carta assorbente e spolerizzare di sale (o di zucchero o miele se si vogliono mangiare dolci).
Condire a piacere con il pomodoro condito e mozzarella o con del pesto o lasciatele cosi’ per accompagnare salumi e formaggi.

(Visited 373 times, 2 visits today)
Precedente Tortine carote e limone Successivo Torta pan di stelle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.