Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

millefoglie

Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

Anche questo mese non sono mancata all’appuntamento con il fantastico gruppo di Re- Cake , se ancora non lo conoscete vi suggerisco di guardare il loro gruppo facebook e di iniziare a farne parte, ne rimarrete estasiati. Se mi avete seguita i mesi scorsi avrete visto che più di una volta vi ho presentato la ricetta del mese di Re-cake, se questa è la prima volta che mi seguite, invece, qui trovate le altre re-cake che ho fatto. Potrete provarle tutte con calma e ve lo consiglio, perchè sono semplicemente superbe! Questo mese la ricetta da rifare era la Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole. Una bontà! Io adoro follemente il pistacchio e amo anche le fragole, per questo mi sono attenuta alla ricetta originale, senza alcuna modifica. Ho avuto qualche difficoltà con la decorazione perchè ad un certo punto la sacca da pasticcere mi ha abbandonata, ma ho comunque cercato di rimediare diversamente.

Ingredienti per la Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

Per la pasta sfoglia della Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

300 gr di farina 00

300 gr di burro freddo tagliato a cubetti

3 gr di sale fino

125 ml di acqua fredda

Per la mousse di pistacchio e fragole

240 gr di mascarpone a temperatura ambiente

60 gr di pistacchi sminuzzati

1/2 tazza di purea di fragole (ricavata da una vaschetta da 250gr)

375 ml di panna da montare

100 gr di zucchero

Procedimento. Innanzitutto prepariamo la pasta sfoglia per la Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole, vi garantisco che è molto piu’ semplice della solita pasta sfoglia, quindi non iniziate a preoccuparvi, perchè è piu’ lunga da spiegare che a farsi. Sconsiglio l’utilizzo della planetaria poichè surriscalderebbe eccessivamente la sfoglia, che ha bisogno, invece, di temperature molto fredde per un’ottima riuscita.

In una ciotola mettete la farina setacciata, al centro il burro ed il sale, ora lavorate il tutto fino ad ottenere un composto granuloso.
Poco alla volta unitevi ora l’acqua. L’impasto non va lavorato troppo ma dovete prestare attenzione che l’acqua sia ben incorporata prima di procedere ad aggiungere il resto.

Vi troverete un impasto molto appiccicoso, non temete è normale, spolverizzate con la farina il vostro ripiano, posizionatevi l’impasto e spolverizzatelo un pochino per favorire la formazione di una palla che dovrà riposare per almeno 1 ora in frigo, avvolta nella pellicola alimentare. 

Riprendete l’impasto ed adagiatelo sul vostro piano di lavoro precedentemente infarinato.Ora con calma iniziate a stendere (in verticale) l’impasto fino a formare un rettangolo di 20×10. Ripiegate le due estremità verso l’interno così da sovrapporle. Immaginate di dividere in 3 parti il rettangolo (che è posto in verticale di fronte a voi).
Prendete il primo terzo e piegatelo verso l’interno sopra il terzo centrale. Quindi fate la stessa cosa con l’altra estremità. 

Vi ritroverete con un panetto che andrà posto nuovamente a riposare in frigo per 30 minuti.Dopo il tempo di riposo, prendete il vostro panetto, posizionatelo in modo da avere “la piega” posta in verticale rispetto a voi. Stendete nuovamente fino ad ottenere nuovamente un rettangolo 20×10.

Dovete rifare le pieghe allo stesso identico modo che vi ho spiegato poco sopra e le dovrete rifare per due volte, con il relativo riposo dell’impasto. Tra una piega e l’altra se doveste notare che la sfoglia tende ad appiccicarsi esageratamente al mattarello, che avrete comunque leggermente infarinato, vi suggerisco di metterla in frigorifero a riposare e poi, una volta raffreddata, potrete continuare nella lavorazione.

Una volta pronto iniziate a lavorare la sfoglia. Dovete stenderla fino ad ottenere uno spessore di circa 3mm. Cercate di stendere la sfoglia in modo uniforme, mantenendo una forma rettangolare che vi aiuterà poi nel successivo passaggio. Bucherellate con i lembi della forchetta la sfoglia, non abbiate timore fate tanti anzi tantissimi forellini. Più sarà forellata e meno crescerà in altezza durante la cottura.

Rimettete in frigorifero se vedete che è troppo appiccicosa, mi raccomando, datele il tempo di raffreddarsi, ne va per la buona riuscita della ricetta. Ritagliate dei rettangoli delle dimensioni di 10×5 circa. Posizionateli nella teglia del forno, rivestita di carta forno e cuocete a 180° per circa 10 -15 minuti, fino a completa doratura. Una volta cotti lasciateli raffreddare. Se preparerete la millefoglie il giorno prima vi consiglio di fare come mi ha suggerito Sara, quindi lasciate riposare in forno spento e chiuso, coprendo con carta forno, in questo modo la sfoglia non si seccherà, ma non assorbirà neanche l’umidità circostante.

Ora prepariamo le mousse. In una ciotola mescolate il mascarpone con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Dividete il composto in due ciotole.

In una unitevi i pistacchi sminuzzati e nell’altra la purea di fragole.
Per le fragole io le ho tagliate a pezzetti e fatte cucinare per 10 minuti circa in padella, con due cucchiai di zucchero semolato ed alcune gocce di limone. Ho cotto a fiamma moderata, quindi ho passato il composto ottenuto al setaccio.

Montate ora la panna ed unitela in parti uguali nelle due ciotole. Ora che le mousse sono pronte decoriamo la Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole alternando pasta sfoglia, mousse di pistacchio e fragole alternandole ed ancora pasta sfoglia. L’ultima pasta sfoglia che metterete per “chiudere”  il vostro dolce, per riuscire ad ottenere un effetto visivo più carino, fate in modo che la parte che si era cotta appoggiata alla leccarda, sia la parte visibile agli occhi, poichè è quella più precisa e diritta.

millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

Se vi dovesse avanzare della mousse potete metterla in freezer negli appositi stampini di silicone monodose, ma sono dell’idea che una volta sentito il sapore, la finirete a cucchiaiate.

Un dolce che per rendere alla perfezione necessita di riposo, infatti vi consiglio di prepararlo il giorno prima di consumarlo, poichè il giorno dopo sarà ancora più sfizioso, poichè i sapori saranno ancora più amalgamati fra loro.

Ringrazio di cuore le ragazze di Re-Cake perchè ogni mese ci insegnano nuove ricette golose con cui poter stupire gli amici e poter dire “essì questa l’ho fatta io! Non è un dolce comprato!” Grazie quindi alle Blogger di Re-Cake per fantasia inventiva, originalità e Pazienza : ElisaSara, SilviaMiria e Silvietta

Vi aspetto alla prossima Re-Cake.

Questa è la locandina del gruppo e la ricetta originale del mese di Marzo.

re cake 6 BANNER RE-CAKE

Se la ricetta vi è piaciuta e mi volete seguire, mi trovate anche qui

Fan Page su Facebook La Rica in cucina 

Gruppo su Facebook La Rica cucina con voi

Profilo su Google + 

Pinterest 

Snappetize

5 thoughts on “Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*