Hamburger vegetariano

Hamburger vegetariano

Hamburger vegetariano

Dicono che si dovrebbe mangiare meno carne e più verdure e legumi, questa volta li ho ascoltati. Amiamo agli hamburger ed ho trovato un modo per fare un hamburger vegetariano che sembra abbia la carne all’interno, come consistenza è perfetta! Ovviamente il sapore è differente, ma a noi è piaciuto molto. Solitamente la consistenza è sempre molliccia o comunque ben distante dal classico hamburger di carne, ed invece preparatevi perchè rimarrete stupiti piacevolmente dal mio Hamburger vegetariano, o almeno questo è ciò che mi auguro 😉

Ingredienti per cucinare un Hamburger vegetariano per due persone abbondanti (a me sono venuti 4 hamburger grandi ed sono avanzati gli ingredienti per fare le polpette il giorno dopo):

  • 150 gr di ceci prelessati
  • 80 gr fagioli prelessati
  • 100 gr soia gialla prelessata
  • 145 di piselli prelessati
  • 85 gr di orzo
  • mezza melanzana
  • un porro
  • mezza costa di sedano
  • due cucchiai di farina di frumento
  • 70 gr di noci miste, fra mandorle,pinoli,noci ed anacardi
  • uno spicchio di aglio
  • un cucchiaino di lievito di birra secco in scaglie
  • un cucchiaino di salsa di soya
  • pangrattato o farina di mais tostata per la panatura
  • timo
  • olio extravergine, sale e pepe nero in grani
  • 350 gr di funghi champignon o cremini

Procedimento per cucinare insieme un Hamburger vegetariano:
Accendo il forno ventilato a 180°C, mentre si scalda pulisco i funghi, li dispongo sulla placca rivestita con carta da forno e li condisco con olio extravergine, sale, pepe nero macinato al momento e timo fresco. Lavo e taglio a grossi cubi la mezza melanzana, sistemo sulla placca, condisco ed appena il forno raggiunge la temperatura, metto tutto ad arrostire per 40 minuti: la melanzana diventerà morbidissima e i funghi perderanno la maggior parte dell’acqua di vegetazione. Tolgo tutto dal forno e lascio raffreddare.

Lavo ed affetto sottilmente il porro e la costa di sedano, li faccio saltare in padella con un cucchiaio d’olio e l’aglio tritato, copro e lascio stufare le verdure per 5 minuti, finché non diventano tenere. All’occorrenza aggiungete acqua, l’importante è che non si brucino, in questo caso poi risulterebbe il tutto amarognolo.

Faccio lessare l’orzo in abbondante acqua bollente salata per circa 20 minuti, lo lascio scolare e lo metto in una terrina capiente.

Le verdure prelessate consiglio sempre di scolarle dall’acqua della salamoia e di lavarle sotto acqua corrente. Metà dei ceci finisce nel mixer insieme alla farina, al lievito in polvere, alla salsa di soya e alla melanzana. Accendo e in 15 secondi netti ottengo una crema liscia che trasferisco nella terrina insieme all’orzo. Con una forchetta schiaccio a mano l’altra metà dei ceci e li unisco al composto.

Uso ancora il mixer per tritare grossolanamente le noci, poi i funghi fino a ridurli a pezzetti grandi come un chicco di riso, quindi anche i porri stufati con sedano e aglio. Infine metto tutto insieme nella terrina con l’orzo e i ceci.

Mescolo bene tutti gli ingredienti con una spatola, regolo di sale e pepe e lascio riposare il composto una decina di minuti al fresco in frigorifero. Questo impasto, che ha la consistenza della carne macinata, può essere conservato in frigo per 4-5 giorni, oppure congelato. Meglio evitare di conservare le polpette già formate e impanate perché il pangrattato o la farina di mais tostata si rammolliscono con l’umidità e l’effetto crosticina croccante viene meno.

Adesso vado a creare con le mani, inumidendole precedentemente, delle polpette di circa 10 cm di diametro e 2 di spessore. Tutti i componenti stanno insieme che è una meraviglia, senza bisogno dell’uovo, ma per dargli maggiore sapore potreste tranquillamente aggiungerlo. (il giorno dopo con il composto avanzato ho creato delle polpettine che ho passato prima nell’uovo e poi nel pangrattato e cotto in padella con un filo di olio, vi assicuro che erano deliziose) . Verso la farina di mais tostata in un piatto dove passo le polpette rivestendole completamente.

Adesso posso scegliere se cuocerli in padella o nel forno, che tende però a seccarli un po’, mentre la cottura in padella con un filo d’olio ha il pregio di rendere l’ Hamburger vegetariano croccante all’esterno e morbido dentro. Faccio cuocere 3 minuti per lato.

Collage

Collage 2

Adesso che l’ Hamburger vegetariano è pronto posso andare a farcire il panino come meglio preferisco. Io ho messo pomodoro, zucchine grigliate, foglie di lattuga, maionese ed una fetta di formaggio che con il calore dell’ hamburger si scioglierà a meraviglia. Per la versione vegana del panino vi suggerisco di eliminare ovviamente il formaggio, e di sostituire la maionese con una salsa buonissima pronta in due minuti: avocado ben maturo, succo di limone, pizzico di sale, volendo peperoncino. Minipimerizzare il tutto. Fatto. Credetemi, è squisita.

Allora che ne dite vi ho convinti che per fare un Hamburger non è necessaria la carne?  😉

Hamburger vegetariano

Alla prossima ricetta, la Rica in cucina vi aspetta ^_^  

…ma non scappate, adesso guardiamo insieme l’Angolo delle Curiosità

angolo delle curiosita

Legumi in scatola, risciacquare prima dell’uso, e questo lo sappiamo tutti, giusto?
Prima di preparare il piatto, è bene risciacquare fagioli, piselli e gli altri legumi, per eliminare tracce di sale. Una volta aperta la lattina, se si vogliono conservare i legumi avanzati, bisogna trasferirli in un contenitore a tenuta stagna, da conservare in frigorifero per pochi giorni, secondo le indicazioni riportate sull’etichetta.
Quanti legumi si dovrebbero mangiare? Una porzione media di 100 grammi è consigliata tre-quattro volte la settimana, ceci, lenticchie e affini sono secondi piatti a tutti gli effetti, quindi possono sostituire carne, formaggi e pesce. Se si cucinano con pasta o riso, costituiscono un perfetto piatto unico.
E per chi è attento alla linea? Il conto delle calorie nei legumi confezionati non ha variazioni significative rispetto ai prodotti freschi o secchi, una volta cotti. Quindi che aspettate? Provate a preparare anche voi il mio Hamburger vegetariano, io sto già organizzando il secondo round.

Vi aspetto alla prossima ricetta e con una nuova Curiosità ;-) 

39

Se provate a preparare questo Hamburger vegetariano mi raccomando fatemi sapere se vi è piaciuto, venite a trovarmi in Fanpage e mettete anche la fotografia della ricetta fatta da voi, vi aspetto su La Rica in cucina 

Alla prossima ricetta, la Rica in cucina vi aspetta 

39

Ecco le ricette più cliccate di La Rica in cucina

ed un dolce per terminare nel migliore dei modi la giornata  ^_^

La-Suleda

Palline-di-patate-filanti

Pasta-zucchine-speck-e-scamorza1

focaccia-di-recco

Dolce-mattone-ricetta-emiliana-ok

One thought on “Hamburger vegetariano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*