Crea sito

Crostata di pesche sciroppate e mandorle

Crostata di pesche sciroppate e mandorle

Crostata di pesche sciroppate e mandorle

Questa Crostata di pesche sciroppate e mandorle è un dolce davvero buonissimo! Ideale da gustare in questa stagione, come in ogni stagione, perchè le pesche sciroppate sono sempre di stagione, e poi questa scoperta dei filettini di mandorle! Ok so che esistono da sempre, ma non li avevo mai provati ad utilizzare e sono davvero rimasta molto estasiata! E poi questa crema, è talmente buona che me la sarei mangiata a cucchiaiate!

Ingredienti per la pasta frolla per la Crostata di pesche sciroppate e mandorle:

  • 160 gr di farina bianca
  • 80 gr burro
  • 50 gr di zucchero

Ingredienti per la crema per la Crostata di pesche sciroppate e mandorle:

  • 0.50 lt di latte
  • 3 tuorli
  • 130 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di fecola di patate
  • 1 stecca di vaniglia

Ingredienti per guarnire la Crostata di pesche sciroppate e mandorle:

  • 1 scatola grande di pesche sciroppate
  • 100 gr di filettini di mandorle

Procedimento per cucinare insieme il Crostata di pesche sciroppate e mandorle:

Ponete la farina sulla spianatoia, unite lo zucchero ed il burro, ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti, quindi impastate velocemente tutti gli ingredienti in modo da ottenere una pasta omogenea. Raccoglietela creando una palla, avvolgetela in un foglio di carta stagnola e lasciatela riposare in frigorifero per un’ora.

Nel frattempo preparate la crema. In una casseruola portate ad ebollizione il latte insieme con la stecca di vaniglia, tagliata a metà per il lungo, poi versatelo a filo sui tuorli in precedenza ben battuti in una terrina insieme allo zucchero e la fecola. Traversate il composto in una casseruola e, sempre rimescolando, lasciate addensare la crema.

Con l’aiuto di una mattarello stendete la pasta frolla in una sfoglia non troppo sottile e foderate con quest’ultima il fondo ed i bordi di una tortiera imburrata. Bucherellate il fondo con una forchetta. Ricoprite la pasta con un foglio di alluminio e disponetevi sopra molti fagioli secchi. Fate cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti.

La pasta dovrebbe apparire dorata. Tirate fuori la crostata dal forno, togliete i fagioli e la stagnola e lasciatela raffreddare. Quindi sformatela si di un piatto da portata, traferitela direttamente nel piatto che utilizzerete per porte in tavola la Crostata di pesche sciroppate e mandorle. Versate la crema sulla base di pasta frolla, distribuendola in maniera uniforme ed omogenea, poi mettetevi sopra le mezze pesche sciroppate, precedentemente scolate dal liquido di conservazione, e cospargete il tutto con filettini di mandorle.

Buona Crostata di pesche sciroppate e mandorle a tutti! E’ davvero un dolce semplicissimo ma decisamente “slurposo”!

Crostata-di-pesche-sciroppate-e-mandorle vv

Se la provate a fare, mi raccomando fatemi sapere se vi è piaciuta, venite a trovarmi nella mia fanpage e mettete anche la fotografia della ricetta fatta da voi, vi aspetto su La Rica in cucina 

Alla prossima ricetta, la Rica in cucina vi aspetta ;-)

39

Volete prendere spunto da qualche ricetta di primi piatti che ho cucinato? Per vederle cliccate qui. Se desiderate alcune ricette di antipasti del mio Blog cliccate qui, oppure alcuni secondi piatti sfiziosi. Se invece preferite vi porto direttamente nella home page del mio Blog, da lì potrete scegliere la vostra portata da provare.

Se la ricetta vi è piaciuta e mi volete seguire, mi trovate anche qui

Fan Page su Facebook La Rica in cucina 

Gruppo su Facebook se vi va di unirvi vi aspettiamo La Rica cucina con voi

  Profilo su Google + –Profilo su Pinterest Profilo su SnappetizeProfilo su twitter

4 Risposte a “Crostata di pesche sciroppate e mandorle”

    1. ma grazie mille! sì con qualsiasi frutta sciroppata in realtà viene ottima, anche con la frutta fresca, in fondo è una crostata semplice, solo rivisitata nella decorazione, se la provi con l’ananas fammi sapere che sono curiosa anche io ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.