Clafoutis alle ciliegie

Il clafoutis, o clafouti, è un dolce cotto al forno composto da ciliegie nere annegate in una pasta simile a quella delle crêpes. È un dessert originario del Limosino. Il nome deriva dall’occitano clafotis, dal verbo “clafir” che significa riempire, sottinteso “di ciliegie”. l clafoutis alle ciliegie è una delle versioni più famose di questo dessert, che in genere si realizza con frutta di stagione e si gusta tiepido.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 3 Uova
  • 700 g Ciliegie
  • 100 g Farina
  • 100 g Zucchero
  • 200 ml Latte
  • 1 bacca Vaniglia
  • 1 cucchiaio Zucchero di canna
  • q.b. Burro
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Lavate le ciliegie, asciugatele, e denocciolatele.

    Dedicatevi alla pastella: per prima cosa versate le uova e lo zucchero in una terrina e mescolare finché non saranno montate.

    Una volta che il composto sia diventato spumoso aggiungete un po alla volta la farina setacciata, il sale, i semi della bacca di vaniglia (per ottenerli incidete per lungo la bacca con un coltellino e raschiatene l’interno).

    Continuate a mescolare e pian piano aggiungete il latte a filo (il latte dev’essere a temperatura ambiente) continuando a mescolare fino ad ottenere una pastella non troppo densa.

    Imburrate una pirofila e cospargetela con lo zucchero di canna.

    Posizionare le ciliegie sul fondo della pirofila, fino a ricoprirla, versateci sopra l’impasto e infornate in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti.

    A cottura ultimata sfornate il vostro clafoutis e servitelo a temperatura ambiente.

     

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Fiori di zucca in pastella Successivo Chicche di patate su pesto di zucchine alla menta, limone e gamberi

Lascia un commento