Lo sapevate che in cucina ci potessero essere tanti trucchi, consigli e curiosità per ovviare ai piccoli inconvenienti quotidiani? Scopritelo leggendo questa pagina! 🙂

download

Consigli e curiosità

<> <> <>

  •  Per mantenere verdi i fagiolini durante la cottura, aggiungere un pizzico di bicarbonato o di farina.
  • Per togliere l’odore di aglio dalle mani, strofinarle con il prezzemolo.
  • Non conservare la farina in un luogo umido: si ridurrebbe la sua capacità lievitante.
  •  Per cuocere bene l’ insalata belga o i cavoletti di Bruxelles, incidere il torsolo con un taglio a croce.
  •  Se l’insalata è un po’ avvizzita, metterla a bagno per mezz’ora in acqua tiepida con il succo di un limone.
  •  Per attenuare l’odore sgradevole della cottura di cavoli o cavolfiori, aggiungere all’acqua di cottura un pezzo di pane raffermo o un pezzetto di sedano.
  • Per spellare meglio i peperoni, dopo la cottura in forno, chiuderli in una busta di plastica.
  • Per non far annerire le fave fresche durante la cottura, tuffatele nell’acqua (che quasi bolle), in cui avrete già messo cipolla, prezzemolo, olio, sale e pepe.
  • Per una cottura ottimale delle fave fresche, praticate un taglio su una della “facce”.
  • Quando dovete rassodare le uova, toglietele dal frigo almeno due ore prima.
  • Per eliminare dalle mani il rossore delle barbabietole, strofinate le mani sotto l’acqua corrente con una fetta di patata al posto del sapone.
  •  Per evitare che le patate si disfino durante la cottura, immergetele almeno mezz’ora nell’acqua fredda, poi asciugatele e procedete con la cottura.
  • Per evitare che le foglie del basilico fresco (sulla pizza) si secchino durante la cottura, basta immergerle un istante nell’olio.
  • Se vi capita di mettere troppo aceto nell’insalata, metteteci dentro due o tre pezzi di mollica di pane (che poi tirerete via) che assorbirà l’aceto in eccesso.
  • Se avete messo troppo sale alla minestra (ancora in cottura), aggiungete delle patate crude che toglierete a fine cottura. Assorbiranno il sale in eccesso.
  • Per eliminare l’alito pesante dopo aver mangiato l’aglio, tenete in bocca per qualche secondo un po’ di grappa.
  • Se la maionese “impazzisce”, mettete un altro tuorlo in un altro recipiente, frullate di nuovo aggiungendo un filo d’olio e poi aggiungete, un cucchiaio alla volta e molto lentamente, la maionese impazzita.
  • Per evitare che gli spiedini si anneriscano durante la cottura in forno, bagnateli sotto l’acqua corrente prima di utilizzarli.
  • Per togliere i cattivi odori dalla cucina, soprattutto quelli di fritto, riunite le scorze degli agrumi su una griglia e lasciatele sul fuoco a fiamma bassissima: profumeranno la cucina.
  • Per squamare meglio il pesce, inumiditelo con un po’ di aceto.
  • Per rendere più saporite le carote bollite, aggiungete all’acqua di cottura un po’ di succo di mela.
  • Per mantenere le torte fresche, mettete mezza mela sul piatto della torta e copritelo.
  • Per profumare d’aglio l’insalata, infilatene uno o più spicchi nel forchettone che usate per mescolarla, poi eliminatelo.
  • Per evitare che le patate germoglino, basta mettere una mela nel sacchetto insieme alle patate.
  • Per eliminare l’odore sgradevole del melone nel frigo, mettete per una notte sul ripiano del frigo una patata sbucciata e tagliata a metà.
  • Se avete dimenticato di uscire il burro dal frigo, per farlo ammorbidire in fretta, usate una grattugia.
  • Per separare l’albume dal tuorlo, rompete delicatamente l’uovo in un imbuto dal collo molto stretto: l’albume scivolerà dal collo dell’imbuto, ma il tuorlo rimarrà intatto.
  • Per deodorare la cucina fate bollire le bucce dello zenzero con aggiunta di due chiodi di garofano e un briciolo di cannella.

<>

Passate a trovarmi su Facebook: Rafano e cannella

4 Comments on Consigli e curiosità

  1. marisa
    8 ottobre 2013 at 20:11 (4 anni ago)

    Geniale!!!! Metterò subito in pratica la separazione dell’albume 🙂

    Rispondi
    • rafanoecannella
      8 ottobre 2013 at 20:38 (4 anni ago)

      😉

      Rispondi
  2. Benny
    6 giugno 2013 at 13:53 (4 anni ago)

    Interessanti, oltre che pratici ed utili, questi consigli… 🙂

    Rispondi
    • rafanoecannella
      6 giugno 2013 at 19:22 (4 anni ago)

      Grazie!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*