Il Coriandolo e le sue insolite proprietà

Facile a un primo sguardo confonderlo con del comunissimo prezzemolo, suo lontano parente da cui, infatti, prende il nome un po’ meno comune di prezzemolo cinese. Infatti è una piccola piantina che si presenta con steli lunghi circa 20cm e foglioline dal bordo frastagliato. Dopo una più attenta analisi eccolo però imporsi col suo inconfondibile profumo e sapore che divide le masse: c’è chi lo ama e chi lo detesta senza mezzi termini! L’olfatto corre dietro ricordi di paesi lontani, e il gusto spesso si ferma al dispenser di sapone sul bordo del lavandino! Si perché in effetti è un po’ quello il gusto. 😊

Uso in cucina


Il coriandolo trova il suo habitat naturale nel piacevole tepore dei paesi con clima temperato, Infatti è quasi impossibile farlo crescere spontaneamente in Paesi con temperature rigide. Facile trovarlo nelle tradizioni culinarie di paesi come l’India e il Medio Oriente, passando per il Messico. Immancabile nella miscela di spezie che costituiscono il curry e la garam masala. Le sue foglie ricordano vagamente non solo la forma ma anche il gusto del prezzemolo ma con un tocco pungente in più. Si sposano benissimo con le preparazioni di carni arrosto e zuppe. I suoi frutti, invece,che altro non sono che i semini che tutti conosciamo, nascondono un gusto leggermente agrumato che lega perfettamente con piatti di pesce e insalate.

Proprietà

Certamente degne di nota sono le sue proprietà depurative e digestive. Un infuso di foglie di coriandolo daranno una gran senso di benessere allo stomaco irritato liberandolo dal gonfiore, bruciore e acidità. Recenti studi hanno dimostrato proprietà battericide e fungicide.

I semi vengono invece impiegati per combattere l’emicrania, anche in questo caso uno studio pare aver evidenziato una diminuzione di intensità, durata e frequenza. In ogni caso se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e allattamento.


https://www.my-personaltrainer.it/erboristeria/coriandolo.html#6

Precedente Fantasia di antipasti *Pesce spada*Branzino*Gamberi* Successivo Hamburger di melanzane con sorpresa