Falafel

Oggi una ricetta mediorentale: i falafel, delle polpette vegane a base di ceci secchi (ma si possono fare anche con le fave) precedentemente ammollati davvero molto molto buone.
Nella ricetta tradizionale i falafel vengono fritti e vi assicuro che sono una goduria unica. Per praticità, ma anche per renderli più leggeri, preferisco cuocerli in forno con un filo di olio extravergine di oliva. Si possona mangiare sia caldi che freddi e spesso me li porto a pranzo in ufficio il giorno dopo.

Falafel

FALAFEL

Ingredienti per 15-16 falafel

– 500 gr di ceci secchi
– mezza cipolla
– uno spicchio d’aglio

– 2 cucchiai di prezzemolo tritato
– un cucchiaino di coriandolo
– un cucchiaino di cumino
– mezzo cucchiaino di curcuma
– pangrattato qb
– olio extravergine di oliva qb
– sale e pepe qb

Procedimento

Per prima cosa mettete in ammollo i ceci in acqua fredda per 24-48 ore, cambiando l’acqua dopo 12 ore.
Scolate i ceci e frullateli nel mixer con la cipolla, l’aglio, il prezzemolo, le spezie, due cucchiai di olio extravergine di oliva, il sale ed il pepe.
Se il composto risulta troppo morbido aggiungete il pangrattato, un cucchiaio per volta, aspettando qualche minuto prima di aggiungere il successivo così gli si da il tempo di assorbire eventuale umidità senza usarne troppo. Io ho utilizzato quattro cucchiai di pangrattato.
Fate riposare l’impasto per una mezzoretta in frigorifero.
Trascorso il tempo, con le mani bagnate formate delle polpette della grandezza di una grossa noce leggermente schiacciata.
Disponete i falafel su una teglia leggermente una di olio e cuoceteli a 180° per 20-25 minuti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Patate e zucchine alla curcuma Successivo Linguine con zucchine e mandorle

14 commenti su “Falafel

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.