Cookies al burro di arachidi

cookies burro arachidi

Oggi voglio deliziarvi con questi cookies che definirei pericolosi. Sì perché oltre ad essere buonissimi, così croccanti e profumati, creano dipendenza. Dopo si deve fare un periodo di rehab per potersi riprendere… La ricetta è di Paola Panzeri.

Ingredienti per 15 biscotti:

100 gr. di burro

130 gr. di burro di arachidi

180 gr. di zucchero

1 cucchiaio di miele

1 uovo

150 gr. di farina Manitoba

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1/2 cucchiaino di lievito per dolci

80 gr. di arachidi salate tritate grossolanamente

1 pizzico di sale

Procedimento:

In una ciotola mescolare la farina, il lievito, il bicarbonato e il sale. In un’altra lavorare il burro morbido con il burro di arachidi e il miele fino ad ottenere una crema. Unire l’uovo a temperatura ambiente e mescolare fino al suo totale assorbimento. Aggiungere poi gradualmente il mix di farina e le arachidi incorporandole con un cucchiaio. Mettere il composto in frigo a riposare per 1 ora. Accendere il forno a 180° ventilato. Staccare delle palline di impasto grosse quanto polpette (io ho usato il dosatore del gelato per farle tutte uguali) e posarle sulla placca foderata di carta forno. Schiacciarle con i rebbi di una forchetta infarinati creando una specie di griglia. Infornare per 15-20 minuti. Fare molta attenzione ad estrarli, io ho usato il padellino per friggere per trasferirli sulla gratella. Da caldi tendono a rompersi.

Note:

per quanto riguarda il burro di arachidi, io ho usato il tipo “crunchy”, cioè con dentro i pezzetti di arachidi. Altrimenti esiste quello cremoso.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Crostata di farro alle pere caramellate Successivo Brownie alle pere

2 commenti su “Cookies al burro di arachidi

  1. Avevo visto la ricetta di questi cookies al burro di arachidi in televisione, mi incuriosiscono molto, anche perchè non abbiamo mai assaggiato il burro di arachidi. 🙂 Ciaoo

    • profumodidolci il said:

      ciao! io consiglio di provarli, almeno una volta. meritano davvero. io purtroppo, per motivi di linea, non me li posso permettere troppo spesso… 🙂

I commenti sono chiusi.