Ravioli al cacao ripieni di gorgonzola e taleggio

 

photo2collageimage 6

Domenica scorsa abbiamo festeggiato mia suocera  e il cugino di mio marito, pranzo organizzato a casa nostra e meno male perché il cucciolo si è ammalato proprio venerdì sera…dal momento che ai due festeggiati piace particolarmente il cioccolato, ho provato ad inventare un menu al cioccolato e come primo questi ravioli…l’esperimento pare riuscito, i piatti sono tornati in cucina tutti vuoti….

Ingredienti:

Per la sfoglia:

– 100 gr farina 00

– 100 gr farina manitoba o farina 0

– 100 gr semola di grano duro

– 275 gr rosso d’uovo

– 30 gr cacao amaro in polvere

– sale un pizzico

– olio extravergine di oliva 5 gr

per il ripieno:

– 100 gr gorgonzola dolce

– 100 gr gorgonzola piccante

– 200 gr taleggio

– latte q.b.

– sale e pepe q.b.

 

per il condimento:

– una noce di burro

– salvia

– granella di nocciole

 

Procedimento:

Per prima cosa fate la sfoglia. Nella planetaria unire tutti gli ingredienti e lavorare con il gancio fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (nel caso in cui si impasti a mano, lavorare per almeno 10 minuti). Una volta pronta, formare una palla con l’impasto, avvolgerla con della pellicola e metterla a riposare per almeno 1 ora in frigo (io per esigenze mie l’ho lasciata un giorno ed è andata benissimo lo stesso).

photo2collageimage 12

Nel frattempo preparare la farcia: in una scodella unire i formaggi ed amalgamarli con un goccio di latte, quanto basta per ottenere una crema densa.

Trascorsa l’ora tirare fuori la sfoglia dal frigo e stenderla con l’aiuto della nonna papera (la macchinetta per tirare la sfoglia) fino alla tacca 7.  Mentre stendete la sfoglia abbiate cura di ripiegarla più volte su se stessa e passarla nei rulli della nonna papera, sia per tacche più alte (3,4) sia per tacche meno alte (6,7), questo vi aiuterà ad ottenere una sfoglia più elastica ed omogenea. Ottenuta la sfoglia finale stenderla sul tavolo infarinato e creare tanti mucchietti distanziati tra loro quello che basta per creare i ravioli (la distanza e il quantitativo di ripieno dipende anche da quanto grandi volete i ravioli).

photo2collageimage 11

Spennellare con acqua dove la pasta dovrà poi unirsi e ripiegate su se stessa la sfoglia in modo da creare i ravioli; sigillare bene con le dita in modo da far aderire bene i due strati di pasta e per far fuoriuscire tutta l’aria.

photo2collageimage 10

Tagliare con la rotellina tagliapasta, e posizionare i ravioli su un vassoio infarinato (io per sicurezza prima di posizionare i ravioli sul vassoio li ripasso sul perimetro con i polpastrelli).

photo2collageimage 9

Una volta finiti tutti i ravioli avete due strade, o li lessate subito, oppure li congelate posizionandoli in un vassoietto di plastica foderato di carta forno, avendo cura di non sovrapporli tra di loro. Quando poi dovrete cuocerli, basterà tirarli fuori dal freezer e metterli subito nell’acqua bollente.

Mettete una pentola con abbondante acqua sul fuoco, salatela e al momento dell’ebollizione versatevi i ravioli dentro, il tempo di cottura di questa pasta fresca è sui 3-4 minuti. Nel frattempo in una padella mettere il burro e le foglie di salvia, quando i ravioli sono cotti prelevarli dalla padella con un mestolo forato (io mi sono dotata di uno scolapasta diciamo portatile) e versateli direttamente nella padella, in questo modo quel po’ di acqua di cottura che andrà nella padella aiuterà il condimento. Mantecate e impiattate i ravioli ancora caldi. Spolverizzate con la granella di noci e servite.

Il giorno dopo averli mangiati mio marito mi ha dato una dritta che sicuramente adotterò per la prossima volta che li faccio (che ci sarà sicuramente), aggiungere al ripieno o in cottura delle pere…anzi, avete suggerimenti in merito??? :)

 

 

Print Friendly
Precedente Angel food cake Successivo Medaglioni di manzo in salsa al cioccolato e allo sherry (ratafia)

Lascia un commento


*