Brioche Fior di Latte dei Fables al profumo di Fiori d’Arancio – con lievito madre

IMG_7711

La Brioche Fior di Latte dei Fables è una delle brioche migliori che abbia mai mangiato: soffice, dolce al punto giusto, con quell’aroma di fiori d’arancio che le da un profumo tutto suo. Cercavo una ricetta per la colazione in cui utilizzare il lievito madre, e mi sono imbattuta in questa dei Fables, un nome, una garanzia :) Ho apportato giusto qualche piccola modifica…ma sono sicura che il risultato dell’originale è anche meglio del mio :)

Ho aromatizzato la Brioche Fior di Latte dei Fables con il mix aromatico che mi era avanzato dalla preparazione delle colombe, ma voi potete aromatizzarle come volete, utilizzando il latte in polvere come nella ricetta originale (che trovate qui), oppure con quello che più vi piace :)

Le Brioche Fior di latte dei Fables sono ottime per fare colazione, o per una buona merenda e piaceranno da morire anche ai vostri bambini:)

Ingredienti per una teglia da plum cake e per una teglia da 26 cm di diametro

  • 500 gr di farina Petra 1 (oppure 350 gr farina Manitoba e 150 gr farina 00)
  • 150 gr lievito madre
  • 250 gr latte parzialmente scremato
  • 10 gr di miele
  • 60 gr di tuorlo d’uovo (circa 3)
  • 125 gr zucchero
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 2 cucchiai di mix aromatico per colombe
  • 100 gr di burro
  • 2 gr di sale

Per lucidare e rifinire:

  • 1 tuorlo d’uovo
  • un paio di cucchiai di latte
  • Zucchero in granella

Procedimento:

Rinfrescare il lievito madre almeno 3 ore prima di iniziare la lavorazione delle Brioche. Inserire nella ciotola della planetaria la farina e il lievito madre e cominciare ad impastare a bassa velocità. Unire con il gancio in movimento il latte a temperatura ambiente in cui avremo sciolto il miele. Si otterrà un impasto liscio ed omogeneo (se necessario aggiungere un pochino di latte, ogni farina assorbe in maniera diversa) ed incordato (l’impasto risulta incordato quando si raccoglie tutto intorno al gancio e “spazzola” le pareti della ciotola della planetaria), a questo punto aggiungere i tuorli un po’ alla volta e verificare sempre che l’impasto abbia assorbito i tuorli prima di aggiungerne ancora. Una volta che tutto il burro è stato assorbito dall’impasto cominciare ad aggiungere lo zucchero e i semini della mezza bacca di vaniglia. Verificare che l’impasto sia sempre incordato . Mantenendo sempre l’impasto incordato aggiungere il burro a pomata (lasciato a temperatura ambiente per circa 2 ore) poco per volta, sempre aspettando che il burro sia ben assorbito dall’impasto prima di aggiungerne altro ed alla fine aggiungere il sale. Si otterrà un impasto liscio, omogeneo e per nulla appiccicoso. Tutta questa operazione vuole i suoi tempi, quindi non abbiate fretta. Nel mio caso per esempio i tempi di impasto sono stati di circa mezz’ora.

Finito d’impastare mettere l’impasto in frigo per circa un’ora. Trascorsa la quale tiriamo l’impasto fuori dal frigo, lo ribaltiamo su un piano infarinato, ne formiamo una bella palla (pirliamo l’impasto, cioè lo arrotondiamo con entrambe le mani spingendo con il movimento rotatorio la pasta verso il basso e formando così una palla). Mettiamo la palla in una buone di vetro, copriamo con pellicola trasparente e mettiamo in frigo a lievitare per 12 ore.

Trascorse le 12 ore, tiriamo l’impasto fuori dal frigo e lo lasciamo acclimatare per un paio d’ore. Trascorse le quali ribaltiamo l’impasto su un piano infarinato e lo dividiamo in 14 parti uguali, con le quali formiamo delle palline che metteremo ben distanziate le une dalle altre all’interno di due teglie imburrate da 26 cm (oppure come nel mio caso di una teglia di 26 cm e di una teglia per plum cake). Copriamo con pellicola per alimenti e mettiamo a lievitare all’interno del forno con la luce accesa.

Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume (mediamente ci vogliono dalle 6 alle 9 ore), togliamolo dal forno e lasciamolo a temperatura ambiente per una decina di minuti (durante i quali faremo preriscaldare il forno). Spennelliamo la brioche con un tuorlo d’uovo mischiato al latte e cospargiamo con la granella di zucchero. Cuociamo in forno preriscaldato statico a 165° per 35 minuti fino a  doratura. Sforniamo e facciamo raffreddare su una gratella.

IMG_7721

 

Print Friendly

Lascia un commento


*