Carnevale è alle porte e nelle nostre case non possono mancare i dolci tipici di questo periodo, rigorosamente fritti.

Proprio come i tortelli di carnevale, dolce tipico della tradizione lombarda, la mia.

Piccole frittelle dolci a forma di palline, gonfi e cavi all’interno. Buonissimi vuoti e ricoperti di zucchero, ma molto più golosi se ripieni di cioccolato o crema pasticcera.

Fin da bambina a casa mia non sono mai mancati come sfizio dopo cena, e anche adesso che sono grande continuano ad essere una tradizione da rispettare. Tempo fa comprati nei negozi, oggi preparati in casa con tanto amore.

L’ideale è mangiarli ancora caldi, ma se, e dico se,  avanzano niente paura: conservateli in una scatola di latta o in un contenitore ermetico e saranno buonissimi anche il giorno dopo.

Tortelli di carnevale
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 – 6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 150 g Farina
  • 60 g Zucchero
  • 50 g Burro
  • 120 ml Latte
  • 4 Uova
  • 2 cucchiai Sambuca
  • 1 bustina Vanillina
  • mezza bustina Lievito chimico in polvere
  • 1 pizzico Sale
  • Olio di semi di girasole (per la frittura)

Preparazione

  1. In una casseruola unire il latte, il burro, lo zucchero, la vanillina, il pizzico di sale e il liquore e mettere sul fuoco.

    Non appena avrà raggiunto il bollore, spegnere la fiamma e aggiungere la farina e il lievito setacciati. Quando saranno ben amalgamati e senza grumi, rimettere la pentola sul fuoco e cucinare fino a che il composto non si stacca dalle pareti della pentola formando una crosticina esterna.

    A questo punto trasferire l’impasto in una ciotola e lasciare intiepidire.

    Trascorso il tempo necessario incorporare le uova stando bene attenti a non aggiungerne un’altra fino a che quella precedente non sarà completamente assorbita. Alla fine si otterrà un impasto cremoso ma non particolarmente liquido.

    Scaldare in una pentola abbondante olio di semi di girasole e, quando avrà raggiunto la giusta temperatura (circa 170 gradi) versare l’impasto con l’aiuto di due cucchiai formando tante piccole palline.

    I tortelli, in cottura, si gonfieranno e saranno pronti quando avranno raggiunto un colore dorato.

    Una volta cotti scolare questi dolci e posizionarli su carta assorbente per poi girarli nello zucchero semolato in modo che ne vengono ricoperti.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.