Uno dei vantaggi dello stare a casa in malattia è che mi risparmio il caldo tremendo di questi giorni. Almeno qui, anche se non possiedo il condizionatore, riesco comunque a tenere lontano il sole e creare un pochino di corrente con le finestre aperte. Anche se devo dire che non poter fare le cose di tutti i giorni (ebbene si, non pensavo che lo avrei mai detto, ma mi riferisco anche al lavoro) inizia davvero a pesarmi.
Stamattina il medico mi ha dichiarata non più infettiva, ma ho ancora un giorno di prigionia e poi finalmente nel fine settimana potrò fare qualcosa insieme alla mia famiglia.
Avendo più tempo per cucinare per me e per la mia dieta, ieri ho sperimentato un nuovo modo per mangiare il salmone in modo salutare ma non come al solito sbattuto sulla piastra con un filo di salsa di soia: ho preparato degli spiedini di salmone.

Qualche pomodorino, un pochino di pepe e prezzemolo e decisamente non erano davvero niente male. Alla fine, esulando dal fattore dieta, rimane comunque un’idea leggera da poter spendere anche in occasione dei pranzi e cene a base di pesce, un secondo poco impegnativo sia nella preparazione che da mangiare magari dopo già un primo.
Sicuramente li rifarò per proporli anche a mio marito.

Spiedini di salmone

Ingredienti per due persone

  • 2 filetti di salmone
  • pomodorini datterini
  • prezzemolo tritato
  • aglio in polvere
  • pepe
  • olio evo
  • 6 stecchini per spiedini

Preparazione

Pulire i filetti di salmone eliminando, con l’aiuto di una pinzetta, le eventuali lische e la pelle, dopodichè tagliarlo in quadrotti di circa 2 cm per lato.
Lavare sotto l’acqua corrente i pomodorini datterini.
Passare a questo punto alla preparazione degli spiedini: alternare un pezzetto di salmone a un pomodorino (intero tanto sono piccini) fino a formare circa tre spiedini per persona. Regolatevi per la grandezza in base a quanti pezzetti di salmone avete ottenuto tagliando i filetti.
Scaldare una pentola antiaderente (va benissimo anche una bistecchiera o una di quelle con il rivestimento in pietra) e quando sarà ben calda adagiarvi gli spiedini. Cuocerli per 2/3 minuti per lato (non devono seccare troppo!) cospargendoli con una spolverata di pepe e aglio e qualche foglia di prezzemolo tritato.
A cottura ultimata, adagiarli sul piatto, irrorarli con un filo di olio evo a crudo e servirlii ben caldi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.