Buona domenica delle Palme!!

Pasqua si avvicina e ormai sul web spopolano le ricette di colombe e pastiere (tanto per la cronaca la mia pastiera la trovate qui).
Ma la Pasqua non è fatta solo di questi dolci e quest’anno scelgo di lasciarvi la ricetta di un dolce tipico della tradizione del paese del mio papà, quella abruzzese: la pupa e il cavallo di Pasqua.

Si tratta di una sorta di “biscottoni” che vengono preparati il giovedì Santo per poi essere regalati a Pasqua: le pupe per le femminucce e i cavalli per i maschietti. Poi esiste una terza versione, ossia a forma di cuore, per i fidanzati.

L’impasto varia a seconda del luogo di origine, e ogni famiglia ha la sua ricetta. Esiste la versione a “pasta bianca”, un po’ come la pasta frolla, e quella che vi propongo io oggi che é a “pasta nera”: il colore scuro è dato dal cacao e dalle mandorle che, prima di essere tritate, vengono leggermente tostate. Inoltre il miele conferisce all’impasto la sua morbidezza.
In alcune versioni si appoggia un uovo sulla pancia della pupa e del cavallo e lo si immobilizza con un pochino di impasto a forma di croce: Questo simboleggia l’unione e la resurrezione.

Mi scuso solo per le decorazioni… Decisamente l’uso della glassa non è il mio forte!!!!

Pupa e cavallo di Pasqua
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4- 5 sagome
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 g Miele millefiori
  • 500 g Mandorle (non pelate)
  • 1 kg Farina 00
  • 300 g Zucchero
  • 50 g Cacao amaro in polvere
  • 1 bustina Vanillina
  • 1 bustina Lievito chimico in polvere
  • 5 Uova
  • 5 / 6 cucchiai Olio di semi di girasole

Per la decorazione

  • Cioccolato fondente
  • Zuccherini colorati
  • Glassa bianca

Preparazione

  1. Come prima cosa tostare le mandorle in una pentola a fuoco medio e poi tritarle grossolanamente.
    Unire le mandorle così ottenute alla farina, lievito e cacao setacciati, allo zucchero e alla vanillina. Incorporare poi le uova, il miele e l’olio.
    Lavorare il composto energicamente fino a che non risulti omogeneo: otterrete così una pasta ne troppo morbida e non troppo asciutta.

    Stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa 1,5/2 centimetri.
    A questo punto, con l’aiuto di sagome di carta o di stampi, tagliare la pasta della forma desiderata.

    Cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 15/20 minuti. Una volta trascorso il tempo necessario, togliere dal forno e lasciar raffreddare.

    Per la decorazione sciogliere a bagnomaria il cioccolato e, una volta liquido, ricoprire la superficie delle torte. Rifinire con gli zuccherini colorati e la glassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.