Pasta porri e pancetta

Share:
Condividi

Da quando ho aperto questo blog a casa non faccio altro che pensare a cosa potrei cucinare di diverso dal solito e anche mio marito mi ha fatto presente che il repertorio di pietanze che da quando ci siamo sposati ho preparato, sta diventando talmente vasto che alcune cose a volte non se le ricorda.
In questi giorni ho sperimentato la pasta porri e pancetta, la cui ricetta avevo letto tempo fa con l’aggiunta però dei pomodorini perchè, a casa mia, il sugo non è sugo se non è un pochino rosso. O almeno questa è la convinzione dei miei familiari perchè se fosse per me tante volte lo ometterei, ma per il quieto vivere mi adeguo.
Devo dire che è molto saporita, forse poco adatta ai bambini piccoli o a chi non è amante del sapore, come dico io, “cipolloso”,ma per una serata dove si è sicuri di non dover baciare nessuno è un’ottima soluzione.

SANYO DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 2 persone

  • 1 porro
  • 100 g di pancetta a cubetti
  • 20 pomodorini datterini
  • 230 g di pasta corta
  • olio evo
  • sale e pepe

Preparazione

Mettere la pancetta a cubetti in una pentola con un filo d’olio (poco perchè la pancetta rlascerà il suo grasso) e lasciare rosolare per qualche minuto. Nel frattempo pulire, lavare e tagliare a rondelle sottili il porro e aggiungerlo alla pancetta. Lasciare cuocere per circa 5 minuti aggiungendo un mestolo di acqua calda.
Lavare i pomodorini datterini, dividerli in due e aggiungerli a questo punto in pentola. Salare e pepare e proseguire la cottura per una decina di minuti stando attenti a non far seccare troppo il sughetto.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Finire quindi la cottura nel condimento.

Vota questa ricetta:
Pasta porri e pancetta
  • 4.00 / 55

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>