Questa è la volta buona che ricomincio a scrivere seriamente sul blog: ho preso la varicella!!!! Questa è una cosa che davvero non auguro a nessuno perché, se da piccoli è una malattia che a parte il prurito non da problemi, da adulti è un vero e proprio strazio. Soprattutto se siete come me che ogni malattia la fate coi contro fiocchi. Ma guardiamo il lato positivo: stando a casa ho più tempo per me e anche per scrivere su queste pagine virtuali.
Oggi vi lascio la ricetta di un altro piatto tipico della cucina napoletana: la parigina (ormai sto diventando un tuttuno con le zone di mio marito!).
Si tratta di un rustico che ha come base la pizza, farcito con pomodoro, prosciutto e formaggio ed infine ricoperto da uno strato croccante di pasta sfoglia.
È buonissimo appena uscito dal forno ma anche lasciato intiepidire; è adatto per un pasto completo ma anche per una golosa merenda e perché no, visto il periodo, magari da portare in spiaggia.

Le foto si riferiscono una parigina tonda rispetto alla ricetta che invece è nella versione rettangolare; per praticità il mio consiglio è di scegliere la versione rettangolare.

Parigina

Ingredienti

  • 500 grammi di impasto per la pizza
  • 250 g di passata di pomodoro
  • 300 grammi di scamorza o provola affumicata
  • 200 grammi di prosciutto cotto a fette
  • un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • un uovo

Preparazione

Stendere l’impasto della pizza lievitato in una teglia rettangolare ben oleata e lasciare lievitare ancora un’oretta.
Trascorso il tempo necessario cospargere l’impasto con la passata di pomodoro, adagiarvi la provola o la scamorza affumicata tagliata a pezzettini oppure a fette e infine il prosciutto cotto.
Chiudere il tutto con la pasta sfoglia stando bene attenti a sigillare bordi; bucherellare la superficie con una forchetta e spennellare con l’uovo sbattuto.
Cuocere in forno a 200/220 gradi per 20/30 minuti.

Parigina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.