Pizza margherita in teglia

Esistono un’infinità di pizze, c’é quella vegetariana, con formaggio, quella col pesce, quella gourmet e chi più ne ha più ne metta, secondo me la regina delle  pizze rimane sempre la margherita . Avete presente la  pizza che preparano i forni e che vediamo al banco del pane?  ebbene  la ricetta che vi darò è infallibile, vi sembrerà di mangiare proprio quella, se seguirete i miei consigli fare una buona pizza sarà un gioco da ragazzi, naturalmente potrete arricchirla con   gli ingredienti che preferite l’importante è che siano  di qualità,  iniziando  dalla farina.

  • Preparazione: 15 + lievitazione Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 00 600 g
  • Acqua 350/400 ml
  • Lievito di birra fresco 7 g
  • Sale 20 g
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Passata di pomodoro 300 g
  • Mozzarella di bufala 200 g
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Origano q.b.

Preparazione

  1. Questo tipo d’impasto generalmente io lo preparo la sera e lo tengo in frigo per il giorno dopo quindi i tempi di lievitazione sono di 24 ore ma se voi volete farlo  in giornata basta mettere qualche grammo di lievito in più.  Per prima cosa bisogna preparare il” poolish” o “biga” che noi chiameremo lievitino per non entrare troppo nel tecnico, questo preimpasto  si aggiunge all’impasto per conferire profumo croccantezza e sapore  in più aiuta la lievitazione. Prendete metà dell’acqua che c’è nella dose e scioglieteci  dentro il lievito, aggiungete lo zucchero e qualche cucchiaio di farina deve venire una sorta di pastella, coprite con pellicola e fate riposare, quando la pastella aumenterà di volume e incomincia a fare le bolle vuol dire che è pronta. Versate la farina nella  planetaria o in una ciotola fate una fontana al centro e versateci il lievitino, aggiungete  il sale, mentre impastate unite man mano il resto dell’acqua,  continuate a lavorare il composto fino ad ottenere una consistenza liscia, compatta e non appiccicosa, formate un panetto e mettetelo in una ciotola coperto con la pellicola; se volete fare la lievitazione lunga ponete la ciotola in frigo e  tiratela fuori qualche ora prima dell’utilizzo, se invece volete utilizzare l’impasto il giorno  stesso,  mettete la ciotola in un luogo caldo e aspettate che raddoppi di volume.

  2. Quando l’ impasto sarà lievitato, versatelo su una teglia da forno precedentemente unta e aiutandovi con i polpastrelli stendetelo  in maniera uniforme; se vi piace la pizza un po’ più alta e più morbida allora coprite con pellicola e aspettate che lieviti nuovamente, se invece, come me vi piace più sottile e scrocchiarella allora è pronta per cuocere. Prendete la passata di pomodoro e conditela con sale, olio e origano, distribuitela uniformemente su tutta la pizza e infornate in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti, mentre la pizza cuoce tagliate la mozzarella a dadini e mettetela in un colino in modo che perda un po’ di siero, 5 minuti prima della fine della cottura tirate fuori la pizza mettete la mozzarella e ancora un giro d’olio.

Note

Precedente Verdure miste al forno Successivo Cotoletta di mia madre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.