Pitta di patate leccese, ricetta salata

Non so quanti di voi conoscono la cosidetta Pitta di patate, una pietanza caratteristica del leccese che è simile al classico tortino di patate ma molto più gustosa. Io non amo tanto mangiare le patate ma in questa versione le adoro!!!!!

 

Pitta di patate leccese ricetta salata I piccoli pasticci di Pam

Pitta di patate

Ecco qui la ricettina!


Ingredienti:

600 gr di patate

300 ml di passata di pomodoro

un vasetto di pomodorini ciliegini

una cipolla

un peperone

una manciata di capperi (la quantità è a vostro piacimento)

olio q.b.

sale q.b.

10 olive verdi

origano q.b

3 uova

un pizzico di pepe nero

100 gr di parmigiano grattuggiato

prezzemolo q.b.

200 gr di pane grattuggiato

1 mozzarella

100 gr di prosciutto cotto

Procedimento:

Iniziate lessando le patate. Nel frattempo preparate il sughetto, quindi fate il soffritto con la cipolla sminuzzata e il peperone a dadini. Aggiungete la passata, i pomodorini ciliegini, un filo d’olio,  una parte di capperi ed un pizzico di sale e fate cuocere per 45 minuti circa a fiamma bassa.

Nel frattempo se le patate sono pronte, sbucciatele e tritatele con il passapatate ottenendo quindi un composto omogeneo. Al composto di patete aggiungete 3 uova, i capperi rimanenti, il pepe nero, il parmiggiano grattuggiato, il prezzemolo, il pane grattuggiato ed il sale. Impastate bene il tutto.

Dividete in due parti l’impasto. Oliate una pirofila di medie dimensioni ed adagiatevi metà impasto di patate ben steso. Dopodichè prendete il sughetto dal fuoco e distribuitelo sul primo strato di composto di patate in maniera uniforme. Sminuzzate il prosciutto cotto e la mozzarella ed aggiungetelo allo strato che avete preparato, insieme alla manciata di olive verdi. Successivamente stendete il secondo strato di composto di patate. Spolverizzate un po’ di pane grattuggiato sopra e se volete renderla ancora più gustosa spolverizzate anche un po’ di parmiggiano.

Mettete in forno a 180°C per 45 minuti circa.

Un consiglio: si conserva benissimo anche in frigo se ne rimane qualche porzione. Anzi il giorno dopo è anche più buona.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Torta al cioccolato con peonie in pdz per la festa della mamma, ricetta cake design Successivo Cupcake al cioccolato e nocciole per l'ora del tè - ricetta golosa

26 commenti su “Pitta di patate leccese, ricetta salata

  1. giovanna il said:

    é deliziosa, l’adoro, io ho una variante.
    E’ una ricetta della zia di mio marito , della zona di Galatina.
    Sabato faccio questa versione…..

    • piccolipasticci il said:

      Ciao Giovanna, grazie!!! E’ vero anch’io la adoro!!! Si, ci sono una miriadi di varianti!!!!Ma la pitta è sempre la pitta! Un bacio!!!

    • piccolipasticci il said:

      Grazie Cate!!!! Prova a farla ti assicuro che è una bontà!!! Da noi si mangia anche fredda d’estate! Un bacio!

  2. giovanna il said:

    E’ tanto che non la faccio, l’ho imparata dalla zia di mio marito che vive a Galatone.
    E’ la versione con la pasta lievitata e poi aggiunta alle patate, viene un impasto delizioso.
    Devo provare questa, sembra molto più semplice, grazie per condividerla con noi.

    • piccolipasticci il said:

      Ciao Giovanna, grazie a te!! Non ho mai provato la versione che fa tua zia. Magari proverò a fare anche quella! :))) Un bacione!

  3. anna rita il said:

    l’ho mangiata tante volte quando venivo nel salento. la nonna di mio marito era di Alezio e lei la faceva ancora più semplice: niente mozzarella/provola, niente prosciutto, al posto del parmigiano metteva un formaggio tipico del luogo chiamato “sardo”, ma non sardo perchè di sardegna ma perchè il cognome della ditta che lo produce, e tante olive nel posto quelle nere piccole e saporitissime e capperi. mi sembra che nel soffritto non mettesse neanche il peperone ma solo tanta cipolla e pomodoro.
    ad ogni modo è un piatto molto appetitoso!

    • piccolipasticci il said:

      Ciao Anna Rita, innanzitutto grazie per essere passata dal mio blog! Io abito vicinissimo ad Alezio! E’ vero è un piatto molto appetitoso, e esistono cosi tante versioni!!! Io ne faccio ogni volta una diversa! Grazie ancora! Pam

  4. Ciao, ho appena infornato la Pitta !
    Sicuramente sara’ buonissima… Non conoscevo la ricetta eppure sono delle tue parti ! Solo una nota, ho dovuto aggiungere 2 patate e ho appena diminuito la temperatura a 150. Ho un Forno nuovo ventilato ed elettrico, se viene buona la cucino per Natale, come conviene impostarlo ?

    Lu sule, lu mari , lu vientu !
    A presto….

    • piccolipasticci il said:

      Ciao Silvia!! Che bello conoscere una compaesana! Io lo imposterei statico…ma naturalmente ognuno conosce il suo forno….secondo me hai fatto bene ad abbassare visto che è nuovo e ancora non hai dimestichezza! Un bacio e a presto beddhazza mea!! 😀

Lascia un commento