Spirale di pane raffermo, con crema alla razza e Scotch Bonnet

Spirale di pane raffermo, con crema alla razza e Scotch Bonnet 

Spirale di pane raffermo, con crema alla razza e Scotch Bonnet
Spirale di pane raffermo, con crema alla razza e Scotch Bonnet

Le Razze sono dei pesci molto particolari, non hanno scheletro osseo e sono utilizzate per moltissime preparazioni.

Un consiglio, se non siete esperti fate togliere la pelle dal pescivendolo.

Lo sapevate che Nelle varie epoche le razze sono state sfruttate dall’uomo per fini diversi. I samurai giapponesi rivestivano l’elsa delle spade con la pelle ruvida delle razze per avere una presa sicura. Dalla coda si ricavavano mazze e collane, dagli aculei punte di lancia, dalla pelle cuoio, con la pelle della razza si costruiscono le migliori grattugie per il Wasabi.

Ingrediente per 4 persone

1 kg Ali di razza
8 spirali di pane raffermo
200 gr di pomodori maturi
100 gr di cipolla di Tropea
100 gr di carote pulite
100 gr di sedano
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
50 gr di olive taggiasche denocciolate
50 gr si pomodorini secchi sott’olio
1 peperoncino Scotch Bonnet
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Come già consigliato, se non siete esperti fate togliere la pelle al pescivendolo, perché potrebbe essere un’impresa lunga e grattugiosa.
Quando avete i filetti in mano, lavateli bene, salate pepate e ungete con un po’ d’olio entrambe le facce delle ali, deponeteli in una teglia.
Pulite tutte le verdure, tagliatele a pezzi e inseritele in un frullatore e frullate, con un paio di cucchiate di olio evo.
Dividete le verdure sopra le ali e fate uno strato omogeneo, salate e pepate le verdure, un altro filo d’olio e in forno a 180 gradi per circa 25 minuti.
Appena si saranno intiepidite, spolpate le ali di razza, e mettetela in una padella insieme alle verdure di cottura il peperoncino Scotch Bonnet, (regolatevi se metterlo tutto o in parte in base ai vostri gusti), aggiungete il concentrato, amalgamate il tutto a fuoco medio, 3 o 4 minuti dovrebbero bastare.
Riempite le spirali di pane raffermo e servite, si possono consumare anche fredde.

Ingrediente per la spirale di pane raffermo

Pane raffermo
Qualche filetto di acciuga sott’olio
Qualche pomodorino secco
Qualche rametto di Dragoncello (o altra erba aromatica a scelta)
Qualche rametto di timo (o altra erba aromatica a scelta)
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione per la spirale di pane raffermo

Spezzate il pane in piccoli pezzi, aggiungete poca acqua e i pomodori secchi. tagliati pezzetti, insieme così si reidratano, aggiungete le acciughe diliscate e spezzate grossolanamente.
Aggiustate di sale, la quantità dipende dal tipo di pane che usate, lavorate energicamente e lasciate riposare qualche minuto, lavate le erbe aromatiche togliete i rami più duri e spezzettateli nell’impasto.
Foderate una piastra con della carta forno, stendete uno strato di circa mezzo centimetro, un filo d’olio EVO, infornate a 180 gradi per circa 25 minuti, circa, dipende da quanta acqua avete inserito nell’impasto.
Fate intiepidire e sempre con la carta forno, su cui lo avevate cotto, arrotolate a spirale, fate raffreddare bene, togliete la carta forno, fate riposare in un luogo asciutto, per almeno un giorno, tagliatelo a pezzi di circa 2 cm.

Buon appetito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Ali nude
Ali nude
Ali Coperte di verdure
Ali Coperte di verdure
Precedente Peperoncino Viagra, Acrata, Anarchico Successivo Consorzio Montecucco, no a Sangiovese made in Romania

Lascia un commento

*