Risotto ai Corbezzoli, frutti e foglie

Risotto ai Corbezzoli, frutti e foglie

Risotto ai Corbezzoli e frutti e foglie
Risotto ai Corbezzoli, frutti e foglie

Era qualche tempo che pensavo a questo piatto, io amo questi frutti molto saporito.
I frutti maturano nell’anno successivo rispetto alla fioritura che dà loro origine, in autunno. La pianta si trova quindi a ospitare contemporaneamente fiori e frutti maturi, cosa che la rende particolarmente ornamentale, per la presenza sull’albero di quattro vivaci colori: il rosso dei frutti, il bianco dei fiori e il verde delle foglie, il giallo dei frutti non ancora maturi.
In passato le foglie del corbezzolo, essendo ricche di tannini e arbutoside, venivano utilizzate per la concia delle pelli. Preparate in decotto hanno caratteristiche diuretiche e astringenti e antisettiche.

Dopo varie riflessioni, ho deciso di usare sia le bacche che le foglie del corbezzolo.

Ingredienti, per il brodo vegetale

1 cipolla
1 costa di sedano
1 carota
40 foglie foglie di corbezzolo, circa 10 foglie a persona.

Ingredienti, Per il Riso

350 g. di Riso Acquerello
350 g. di Corbezzoli puliti
100 g Parmigiano Reggiano
3 scalogni
1/2 peperoncino, a piacere
50 g Burro
Olio EVO q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione:

I corbezzoli sembrano creati appositamente per il risotto, sono saporiti, hanno una punta di acidità che equilibra e rende superfluo l’uso del vino.
Preparate il brodo vegetale, pulite le verdure e immergeteli in acqua fredda, un paio di litri, insieme alle foglie di corbezzolo, portate ad ebollizione, non salate perché il brodo concentrandosi diventa difficilmente gestibile, cuocete per circa 40 minuti, abbassate la fiamma ma non spegnete perché il brodo per il risotto deve essere sempre caldo.
Lavate i corbezzoli, in una casseruola mettete lo scalogno tagliato a julienne, fate rosolare in 3 cucchiai d’olio EVO. Aggiungete il riso, io avendo usato Riso Acquerello non ho avuto la necessità di tostare, se avete del Carnaroli normale fatelo tostare fino a quando diventa lucido, aggiugete il peperoncino e iniziate ad aggiungere il brodo, mi raccomando il brodo deve essere sempre caldo, mescolate con un cucchiaio di legno.
Pulite i corbezzoli, e lavateli in abbondante acqua scolateli bene metteteli tutti in un piatto piano, a questo punto dovete utilizzare un accessorio dall’alta tecnologia, che molti popoli non conoscono, “Una forchetta” schiacciateli fino a farli diventare una crema. Dopo circa 15 minuti di cottura aggiungete la crema di corbezzoli, aggiustate di sale e pepe, e finite la cottura.
A fine cottura, togliete dal fuoco e mantecate con il burro e il parmigiano Reggiano.

Servite caldo, Buon appetito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

DSC07370 DSC07371 DSC07372 DSC07374 DSC07376 DSC07378 DSC07379

Precedente Passeggiata in Campagna Successivo Colazione del pastore

2 commenti su “Risotto ai Corbezzoli, frutti e foglie

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.