Fusilli bucati al Ragù di sgombro e finferli, zeste di limoni marinati e chips di funghi

Fusilli bucati al Ragù di sgombro e finferli, zeste di limoni marinati e chips di funghi

Fusilli bucati al Ragù di sgombro e finferli, zeste di limoni marinati e chips di funghi
Fusilli bucati al Ragù di sgombro e finferli, zeste di limoni marinati e chips di funghi

Normalmente, quando vedo un nuovo formato di pasta, cerco di trovare il sugo migliore, passando in rassegna i sughi che conosco, valutando pro e contro. Quando ho visto i fusilli bucati, l’associazione con il brodo di pesce è stato naturale e stranamente veloce.
Ho pensato ad una cottura direttamente nel brodo di pesce, condendo poi il tutto con un ragù di sgombro e finferli, per dare un po’ di freschezza ho aggiunto dei fiammiferi di zeste marinate.
Ho guarnito il tutto con delle chips di finferli.

Ingrediente per 4 persone

320 gr di Fusilli bucati corti Barilla
1 kg di sgombri
400 gr di cicale
400 gr di pomodorini pelati
300 gr di finferli
1 cucchiaio di crema di cayenna
1 cucchiaio di concentrato.
Zeste di limone marinati q.b.
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Pulite gli sgombri, togliete i filetti eliminate, da questi, tutte le lische, marinate i filetti con sale, pepe e olio evo, metteteli in frigo coprendo il contenitore.
Pulite le cicale, e mettetele da parte, pulite e tagliate le verdure a pezzetti piccoli, rosolate con qualche cucchiaio di oli EVO, quando il soffritto è pronto aggiungete gli scarti dello sgombro.
Quando lo sgombro e rosolato, aggiungete le cicale, rosolate un po’ poi aggiungete i pomodorini, e il peperoncino, aggiungete abbondante acqua fredda, eliminate le impurità con un mestolo, aggiustate di sale e fate cuocere.
Pulite i finferli, qualche fungo tagliatelo a fettine e fate asciugare in forno a 160 gradi, per circa 40 minuti. Fate raffreddare.
Quando il brodo è pronto, passatelo e filtrate un paio di volte per eliminare qualsiasi lisca, mettete in una pentola, portate ad ebollizione e buttate la pasta, fate cuocere.
Tirate fuori dal frigo i filetti di sgombro, in una padella, scaldate bene, dell’olio evo uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino, eliminate tutto e fate scottare i filetti, da tutti i lati, mettete da parte. Nella stessa padella cuocete i finferli con qualche cucchiaiata di brodo di pesce.
Al centro del piatto, mettete i funghi, continuate con i pezzetti di filetti di sgombro, attorno continuate con i fusilli, e qualche cucchiaio del brodo di cottura, guarnite con le zeste di limone e qualche chips di fungo.
Vi allego qui il procedimento per la preparazione dei Fiammiferi di bucce di limone verdelli marinati

Ingredienti:

2 Limoni, Verdelli della fioritura estiva
200 gr Aceto bianco
200 gr di acqua
40 gr di sale grosso

Fiammiferi di bucce di limone verdelli marinati Preparazione:

Pelate i limoni, (ho usato i verdelli della fioritura estiva, perché sono buonissimi e perché, 15 giorni fa quando ho preparato i fiammiferi, sono gli unici di produzione Italiana), evitando le parti bianche, tagliate le bucce a strisce da circa 2 mm.
Preparare la salamoia: sciogliete 40 gr di sale in 200 gr di aceto, aggiungete l’acqua, versatela sulle bucce.
Inserite i fiammiferi di zeste in un barattolo di vetro e versate sopra la salamoia, conservate per una settimana.
Da quando sono buoni si possono conservare per altri 15 giorni, perché continuando diventano molli, ma tanto finiscono prima.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

 

Precedente Dimezzati i prezzi del tartufo e i consumi volano Successivo Porcino nel suo territorio

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.